SEZIONI

POLITICA  - CULTURA
CULTURA A CUBA
EDITORIALI PRECEDENTI
SPECIALE HUGO CHAVEZ
STORIA
AMERICA LATINA
ULTIME NOTIZIE
 
CUBA OGGI
OBAMA A CUBA
SPECIALE USA-CUBA

LA VITTORIA STRATEGICA

RIFLESSIONI DI FIDEL
RESISTENCIA EN HONDURAS
CORSO DI SPAGNOLO
speciale Marti'
OFF TOPIC
pagine DI UN POETA
SCARICA LIBRI CUBANI GRATIS
CUBANEWS
DALL'AMBASCIATA
CANESCIOLTO
RACCONTI  CUBANI
100$ PER UN AMORE
non solo CUBA
RACCONTO DEL MESE
MONDOCANE
uaicaterra  COLOMBIA
LA CUBA DI GIN
Corrispondenze da Cuba (esp.)
ULTIME DALLA COLOMBIA (esp)
GUERRA DELL'IMPERO
QUE ME CUENTAS
FIHAV 2018
 

ANNOTAZIONI E SPIGOLATURE CUBANE

a cura di
Gioia Minuti

 

 

PRESENTI NELLA SFILATA DEL 1º MAGGIO, MIGLIAIA DI AMICI DI ALTRI PAESI

 

Circa 1000 amici di Cuba provenienti da un centinaio di paesi hanno assistito alla sfilata del 1º Maggio dalla base del monumento a José Martí in Piazza della Rivoluzione de l’Avana...[segue SPECIALE 1° MAGGIO 2019]

 

speciale Siporcuba
sui 5 patrioti cubani
 

 

PL notizie, info e molto di piu'
il romanzo cult degli anni '90

Una storia d'amore nella Cuba dei primi anni '90, quando molti italiani scoprirono le gioie ed i sogni che Cuba riservava loro...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LE PIU' BELLE FOTO DI CUBA

le foto di Rod


juaicaterra
COLOMBIA

 
APPUNTAMENTI

Compagni e Amici di Cuba, 

i prossimi 4-5-6 novembre 2022 si terrà a Brescia il congresso nazionale dell'associazione di amicizia Italia Cuba.

Anche il Circolo di Parma è tenuto a celebrare il proprio congresso per rinnovare le cariche , nominare i delegati al congresso nazionale, per il bilancio delle attività 

Il Congresso del circolo di Parma si terrà

 domenica 2 ottobre alle ore 10.15

in piazzale C. Chaplin a Parma

nei locali della federazione provinciale del PCI

 

PER SEGNALAZIONI A PROPOSITO DI APPUNTAMENTI CULTURALI E POLITICI DEDICATI A TEMATICHE CUBANE, INVIARE MAIL A: info(at)siporcuba.it

 

 

IL LIBRO DEL MESE CONSIGLIATO DA

SIPORCUBA

 

 

Un itinerario erotico verso la libertà, la coscienza di sé, la felicità. Il diario di una donna che si pone come oggetto e soggetto di ricerca, osservatrice partecipante, con il suo corpo e i suoi sentimenti, per vedere qual è il limite della forza e della fragilità delle persone che si scontrano e si combinano.

COMPRA QUI

 

 

LA PERSECUZIONE DELLA SOLIDARIETÀ È

 

ESPRESSIONE DI VIGLIACCHERIA E IMPOTENZA
 

di Nuria Barbosa León

 

Criminalizzare la solidarietà verso Cuba è stato uno dei propositi della politica estera degli USA per intimidire e denigrare l’immagine di coloro che la praticano, con il fine di frenare l’aumento dei simpatizzanti della Rivoluzione Cubana. Gloria La Riva, coordinatrice del Comitato di solidarietà con Cuba e Venezuela negli USA ha spiegato di recente a L’Avana che un gruppo di giovani statunitensi che aveva partecipato ai festeggiamenti per il 26 di luglio a Cienfuegos, al ritorno è stato detenuto per diverse ore nell’aeroporto dalle autorità di migrazione che hanno sequestrato loro i cellulari e li hanno tempestati con domande assurde. Questo tipo di comportamento risponde alla politica di persecuzione applicata dall’attuale presidenza degli Stati Uniti per compiacere la mafia cubano americana e in particolare il senatore Marco Rubio e altre figure della destra che mantengono una pressione costante sul mandatario Joe Biden. Ha fatto una denuncia simile anche Gail Walker,.la direttrice esecutiva della Fondazione Inter Religiosa per l’Organizzazione Comunitaria (IFCO), alla quale appartiene la Carovana Pastori per la Pace, assicurando che nei loro uffici arrivano con frequenza messaggi con minacce e frasi di odio per infondere timore. In vari anni hanno cercato di impedire l’invio di donazioni a Cuba ponendo ostacoli con le licenze migratorie, sequestrando oggetti al passaggio alle frontiere del Messico e tutto questo somma le prove dell’applicazione d’una politica aggressiva contro la solidarietà. Il leader del progetto umanitario Ponti d’Amore, Carlos Lazo, ha denunciato nelle reti sociali d’aver ricevuto minacce di morte da parte di persone contrarie alle sue azioni per esigere la fine del blocco imposto da Washington contro Cuba. Nel suo account di Twitter, Lazo ha scritto: «Attenzione! Marco Rubio sta facendo una nuova caccia alle streghe elettorali», riferendosi a una lettera inviata dal senatore della Florida al Burò Federale d’Investigazioni (FBI), nella quale ha chiesto d’aprire un’investigazione immediata sulle conosciute associazioni del gruppo con il Governo dell’Isola dei Caraibi. Questo tipo di persecuzione lo hanno sofferto ugualmente i membri della 31ª’edizione della brigata solidale Juan Rius Rivera, di Puerto Rico, che hanno ricevuto chiamate telefoniche e visite di agenti del FBI per intimorirli per la loro decisione di viaggiare a Cuba nel mese di luglio scorso. Incrementare le misure restrittive contro l’Isola, perseguire i membri delle organizzazioni simpatizzanti, far valere il criterio chela solidarietà con Cuba è illegale impedire la normalizzazione delle relazioni tra i due paesi e ostacolare lo scambio normale tra le persone, sono alcuni dei deplorevoli saldi di una politica che, per via delle azioni della più grande potenza del pianeta contro un’Isola che non riconosce e respinge l’arroganza imperiale, non dimostra altro che la vigliaccheria e l’impotenza del Governo del nord.

 


CUBA  ATTUALITA'
  

 

LA PATRIA ONORA LA PRODEZZA DEI SUOI FIGLI
 

di Ángel Freddy Pérez Cabrera / Yensy Rivera


 

Come costanza della gratitudine del popolo a coloro che sono stati protagonisti dell’epopea d’estinguere il grandissimo incendio avvenuto nella Base dei Supertanqueros di Matanzas, ieri sono stati decorati 25 combattenti del Corpo dei Pompieri di Villa Clara che hanno partecipato a queste azioni. A tenore del Decreto Presidenziale No. 478, dieci pompieri hanno ricevuto la Medaglia di seconda classe per il valore mostrato durante il servizio. Nel mausoleo ai Combattenti del Fronte Las Villas, di Santa Clara, è stata assegnata la condizione Elogio alla Virtù ad altri 15 organici del Ministero degli Interni, accompagnata dalla Distinzione per il Servizio Speciale. La Centrale dei Lavoratori di Cuba (CTC) ha consegnato la Bandiera di Prodezza nel Lavoro al Corpo dei Pompieri della provincia. Durante l’attività, guidata da Osnay Miguel Colina e Alberto López Díaz, le principali autorità politiche e del governo del territorio, rispettivamente,il colonnello Gustavo Díaz Villalobos, capo del Minint a Villa Clara, ha letto un messaggio di felicitazioni del Ministro degli Interni. Nel tardo pomeriggio si è svolta nella Piazza degli Internazionalisti di San José de las Lajas, provincia di Mayabeque, la cerimonia della consegna delle decorazioni a coloro che hanno affrontato l’incendio di Matanzas. L’Ordine 6 di Giugno, post mortem, è stato conferito al capitano Areskys Quintero Orta, al soldato Michel Rodríguez Román, e a Rolando Oviedo Sosa e Osmany Blasco Sosa, per il Decreto Presidenziale Nº 477. Nella cerimonia, presieduta dalla prima segretaria del Partito nella provincia, Yuniasky Crespo Baquero, hanno ricevuto la Medaglia di Prima Classe per il coraggio mostrato durante il servizio 22 elementi del Corpo dei Vigili del Fuoco di Mayabeque e quattro lavoratori civili. Inoltre è stato decorato un membro del corpo dei pompieri con l’Ordine di Terzo Grado per il Servizio alla Patria Il Ministero degli Interni ha assegnato la condizione Elogio alla Virtù otto combattenti del Corpo dei Pompieri del territorio. La Federazione delle Donne Cubane ha concesso la Distinzione 23 d’Agosto a una dedita e coraggiosa donna della zona, che si è mantenuta in prima linea durante l’eroica azione, mentre la CTC ha consegnato la bandiera Prodezza nel Lavoro a quattro gruppi ed ha assegnato riconoscimenti individuali di questo genere, il Sigillo Merito all’Umanesimo, Sensibilità e Solidarietà e certificati a uomini e donne di diverse sezioni sindacali.


NEL SETTORE DEL TURISMO CUBA HA CONDIZIONI PER

 

COMPETERE di Ventura de Jesús


 

Dato che il turismo è la fonte principale delle entrate in divisa, i progressi in questo settore accelereranno la ricerca di soluzioni per i problemi che oggi affrontiamo nel paese. Questo concetto fu espresso dal membro del Burò Politico e primo ministro, Manuel Marrero Cruz, ha pronunciato queste parole durante la cerimonia d’inaugurazione della12ª edizione della Fiera Internazionale Varadero Gourmet, con sede nel Centro delle Convenzioni Plaza América, nel balneario in provincia di Matanzas, che chiuderà giovedì 15. I passi avanti saranno possibili, ha sottolineato, se facciamo cose differenti e prima di tutto se riusciamo a dare più qualità a tutto quello che facciamo. «La qualità è parlare del presente e del futuro del turismo, di quello che pesa di più nell’ora della scelta del turista e sulla sua decisione di ripetere la stessa destinazione. Noi abbiamo le condizioni per competere e il vantaggio di contare con grandi professionisti». «Per i lavoratori del settore, ha detto, sono una grande sfida e una grande responsabilità, dato che devono proporsi mete più alte, includendo quelle che hanno a che vedere con il dominio di altre lingue, la promozione d’innovazioni e la generalizzazione delle buone esperienze. «Per tutto questo è importante lo sviluppo del turismo e degli eventi come il Gourmet, ha commentato, perché questo rende più competitiva la nostra destinazione e permette che vengano più viaggiatori attratti non solo dalle nostre spiagge e la nostra cultura ma anche dalla creatività dei nostri servizi gastronomici. Nella nostra cucina cubana abbiamo una grande forza, perchè si tratta di una gastronomia autentica che abbiamo imparato a fondere, oltre al fascino dei nostri cocktails, che sono servizi sempre piu richiesti». Manuel Marrero ha elogiato la conferenza impartita dalla master in Scienze Madelaine Vázquez Gálvez, nella quale ha segnalato la trasformazione della cucina con alimenti variati, sani e sostenibili, sottolineando il livello d’efficienza del settore turistico, uno dei nostri pilastri nel settore produttivo. «L’offerta gastronomica di un paese forma parte delle sue attrazioni turistiche, ha detto María del Carmen Orellana Alvarado, primo viceministro del Turismo. Il Varadero Gourmet comprende conferenze, concorsi, eventi competitivi di cucina e cocktails, così come scambi di conoscenze tra imprenditori e professionisti del settore. Gli specialisti hanno sostenuto che rinforzare l’efficienza è la forma migliore per soddisfare le esigenze crescenti dei clienti in un ambiente sempre più competitivo, nel quale pesano l’offerta gastronomica e l’attività dei bar. Cuba possiede altri attributi come la sua storia,la sua cultura, la sua identità e la sua sicurezza cittadina,che la differenziano del resto del mondo.

 


 

UN ABBRACCIO DEL QUARTIERE AI SUOI EROI

 

di Freddy Pérez Cabrera


 

«Cresciamo volendo essere come il che e l’incendio avvenuto a Matanzas ha dato loro l’opportunità di crescere e agire come avrebbe fatto lui», ha detto l’Eroe della Repubblica di Cuba e coordinatore nazionale dei Comitati di Difesa della Rivoluzione (CDR), Gerardo Hernández Nordelo, ai soldati e agli ufficiali di Villa Clara che hanno partecipato allo spegnimento dell’incendio e che ieri, martedì 13, hanno ricevuto la Distinzione 28 Settembre. «Voi siete eroi che non hanno dubitato nemmeno un istante a mettere in pericolo le proprie vite per affrontare il pericolo che minacciava la Patria», ha affermato il membro del Comitato Centrale del Partito e del Consiglio di Stato, parlando agli otto combattenti del Ministero degli Interni che sono corsi a Matanzas per spegnere il fuoco nella Base dei Supertanqueros. Hanno partecipato alla cerimonia, effettuata nel Complesso Monumentale Comandante Ernesto Che Guevara, di Santa Clara, Osnay Miguel Colina, primo segretario del Comitato Provinciale del Partito, e una rappresentazione della Brigata di Solidarietà Nou Barris, di Barcellona. Lì è stato elogiato, da parte della maggior organizzazione di massa del paese, il valore dimostrato da questo gruppo di combattenti. Il giovane pompiere Reineldo Torres Pérez, uno dei decorato e protagonista delle gesta, mostra ancora sulla schiena le ustioni delle fiamme. Lui ha detto di sentirsi grato per la decorazione ricevuta ed ha ratificato la sua disposizione di tornare ad affrontare qualsiasi contingenza, per quanto dura possa essere.


FIDEL, ‘17 APPROSSIMAZIONI’ ,UNA BIOGRAFIA INTELLETTUALE
 

DEL LEADER STORICO DELLA RIVOLUZIONE CUBANA
 

Questo 11 settembre, nella Fiera del Libro Universitario di Veracruz, (Messico), è stato presentato il libro ‘Fidel, 17 approssimazioni’, coordinato dall’investigatore e scrittore John Saxe-Fernández e 16 coautori. La presentazione del volume, pubblicato dal Fondo della Cultura Economica, diretto da Paco Ignacio Taibo II, e dal Consiglio Latinoamericano di Scienze Sociali (Clacso), è stata realizzata da Darío Salinas, autore, coautore e coordinatore di più di 60 opere scientifiche, e dallo scrittore Francisco Pérez, ha informato Prensa Latina. In questo libro di carattere collettivo, coordinato da Saxe-Fernández, si presenta una biografia intellettuale del leader storico della Rivoluzione cubana Fidel Castro, hanno indicato gli autori

Il volume mostra la relazione di Fidel con altri grandi personaggi latinoamericani come Omar Torrijos, Hugo Chávez, Salvador Allende e José Martí, così come l’atteggiamento del Comandante e il suo pensiero di fronte a tematiche come «l’imperialismo nordamericano, la teoria e la pratica della rivoluzione,la pedagogia rivoluzionaria, le lotte latinoamericane e il cambio climatico». L’immenso legato di Fidel Castro i temi importanti della situazione attuale, come la moltiplicata aggressione imperialista contro i nostri popoli, il blocco, le sanzioni contro il Venezuela, l’aggressione al Nicaragua e l’incessante ingerenza hanno marcato la presentazione di Salinas. Inoltre ha segnalato l’insistenza degli Stati Uniti di mantenere l’Isola nella fatidica e inaccettabile lista dei paesi promotori del terrorismo, nonostante gli apporti solidali di Cuba per la pace, per esempio con la Colombia. Salinas ha aggiunto che il libro ha avuto come precedente una prima versione intitolata ‘Yo soy Fidel’, che raccoglieva il sentimento di migliaia di persone e che ha avuto uno sviluppo più ampio con la partecipazione Saxe-Fernández che, partendo dalla portata dell’opera dal pensiero e il legato del politico cubano, ha riunito il gruppo dei suoi autori che si sono impegnati con il lavoro. Pérez ha ricordato passaggi iniziali per l’elaborazione dell’opera nella quale è intervenuto attivamente quando l’idea è stata presentata a Taibo II per far sì che il Fondo di Cultura fosse il promotore dell’idea di una seconda edizione arricchita, intitolata ora ‘Fidel, 17 approssimazioni’, ha informato Prensa Latina.


 

IL GIOCO D'AZZARDO A CUBA

 

L’iconografia di una Cuba prima della rivoluzione si basa su di una specie di Eden del piacere dominato dalla mafia e tacitamente approvato dal presidente Fulgencio Batista.Nei più sfarzosi hotel dell’Avana non era raro incontrare elementi come Lucky Luciano o Meyer Lansky che trasformarono la capitale cubana in un porto franco dell’illegalità dove tutto era consentito. Dal gioco d’azzardo alla prostituzione, ogni cosa era condita dalla corruzione di un potere politico alquanto disponibile quanto capace di approfittare di facili compensi. L’immagine di una Cuba felice tra ballerine e mambo suonati da abili orchestre, si scontrava con il quotidiano di milioni di poveri cubani che dovevano arrabattarsi solo per avere di che sopravvivere. Si può dire a posteriori che la dissolutezza a Cuba era originata dalla criminalità e dal potere politico, ovviamente tutelato da forze militari appositamente addestrate, che avevano trovato un denominatore comune. Ovvio che anche al di fuori dai patrii confini, la nomea che a Cuba ci si poteva divertire senza alcun limite, provocava una forte domanda turistica e non solo provenienti dai vicini Stati Uniti. Al giorno d’oggi, trascorsi diversi decenni dal trionfo dei barbudos che rovesciarono il regime del dittatore Batista e l’impostazione di un socialismo tropicale, L’Avana e altre storiche città, hanno riacquistato quella dignità che nega qualsiasi virtuale contatto con quella che era la Cuba ante rivoluzione anche se, dal tessuto urbano – profondamente restaurato – alle vecchie automobili americane che ancora miracolosamente si muovono per l’isola, sono testimoni di un tempo oramai passato. Per chi volesse assaporare l’epoca d’oro del gioco d’azzardo, al giorno d’oggi esistono altri sistemi che possono essere sfruttati da qualsiasi device connesso ad Internet attraverso il quale entrare in diretto contatto con la fortuna. È sufficiente andare sul sito NetBet per tentare la sorte con tanti divertenti e coinvolgenti giochi d’azzardo come se foste davanti ad un tavolo verde attenti a sviluppare il vostro gioco.

 

VENEZUELA
 

IL VENEZUELA ACCETTA D’ESSERE GARANTE DEGLI ACCORDI
 

DI PACE IN COLOMBIA


 

Il presidente Nicolás Maduro Moros ha reso noto che il suo Governo ha accettato d’essere garante nei negoziati per gli accordi di pace della Colombia, dopo la richiesta dell’amministrazione di Gustavo Petro. «Il Venezuela scommette per la pace, per la sicurezza e la stabilità della Colombia, e la pace della Colombia è quella della nostra nazione, del Sudamerica e di tutto il continente», ha informato la catena Venezolana de Televisión. Maduro ha ringraziato inoltre per la fiducia del paese vicino ed ha assicurato che le autorità venezuelane realizzeranno i loro sforzi migliori e lavoreranno in questa missione sollecitata dal Governo colombiano. Il vicepresidente settoriale di Sovranità Politica, Sicurezza e Pace, generale in capo Vladimir Padrino López, ha ratificato il suo appoggio per far sì che il Venezuela possa fare da mediatore tra il Governo colombiano e il gruppo guerrigliero Esercito di Liberazione Nazionale. «Senza pace non ci sarà sviluppo , senza sviluppo non ci sarà futuro, senza futuro non ci sarà vita. Applaudo gli sforzi per la costruzione della pace in Colombia e accompagniamo come popolo il presidente Nicolás Maduro nel suo carattere di garante. Il Venezuela ama la pace. La pace è una nuova vittoria!», ha scritto in Twitter Padrino López.

   

ATTUALITA'
 

CUBA ALZERÀ DI NUOVO LA SUA VOCE NELLA ONU

 

CONTRO IL BLOCCO


 

Cuba presenterà, il 2 e 3 novembre, per la trentesima volta, nell’Assemblea Generale della ONU, il Progetto di Risoluzione per porre fine al blocco, perché è una politica genocida che viola i diritti umani e i principi di rispetto della libera determinazione dei popoli. Il membro del Buro Politico del Partito e ministro delle Relazioni Estere di Cuba, Bruno Rodríguez Parrilla,lo ha annunciato in Twitter e ha denunciato che i danni economici ascendono a 6 364 milioni di dollari solo nei primi 14 mesi dell’attuale Governo degli USA. «È stata una politica fallita con l’obiettivo di sovvertire l’ordine costituzionale in Cuba, ma provoca carenze, dolore e sofferenze ingiustificabili alle famiglie cubane limitando l’accesso a alimenti, medicinali, combustibili e altri beni di prima necessità», ha detto il Cancelliere Gli Stati Uniti hanno ignorato lo schiacciante reclamo internazionale contro la loro politica verso Cuba, con la quale approfondisce il loro isolamento e discredito davanti agli occhi del mondo, ha reiterato Rodríguez Parrilla, che ha sottolineato che il blocco è accompagnato da campagne di destabilizzazione politica e disinformazione del popolo.

 


 

ALMEIDA VIVE E CI ISPIRA


 

di Eduardo Palomares Calderón


 

Il leader della Rivoluzione Cubana, Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, e del Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito e Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, hanno dedicato corone di fiori in omaggio al Comandante della Rivoluzione Juan Almeida Bosque, nel 13º anniversario della sua scomparsa fisica, l’11 settembre. Come espressione del sentimento del nostro popolo e testimonianza d’ammirazione a chi partecipò all’assalto della Caserma Moncada, alla spedizione del Granma e, per ordine di Fidel, fondatore del III Fronte Mario Muñoz Monroy, Díaz-Canel ha scritto in Twitter: «Con la sua cubania, la sua fedeltà, il suo coraggio e la sua opera d’ amore a Cuba, 13 anni dopo la sua scomparsa fisica. Almeida vive e c’ispira:«Qui non si arrende nessuno, c…». Vicino alla tomba che custodisce i resti dell’Eroe della Repubblica di Cuba, nel mausoleo eretto a Loma de la Esperanza agli eroi e i martiri del fronte guerrigliero sono state poste corone di fiori in nome del presidente dell’ Assemblea Nazionale del Potere Popolare, Esteban Lazo Hernández, e del popolo di Cuba. Prima del tradizionale omaggio popolare per la data,un gruppo di abitanti di questo paese della Sierra Maestra, guidato dal membro del Comitato Centrale e primo segretario del Partito nella provincia, José Ramón Monteagudo Ruiz, ha marciato in processione sino al luogo sacro nel quale nuovi militanti del Partito hanno ricevuto la tessera dell’organizzazione. Il legato di Almeida è stato evocato nell’impegno delle giovani generazioni, trasmesso dalla prima segretaria della UJC nel municipio, Anisleidis Rodríguez Pupo, nel tributo di uomini, donne e bambini che hanno posto i loro fiori sul marmo rosso del sepolcro e dalla guardia d’onore realizzata dagli alunni della Scuola Militare Camilo Cienfuegos, di Contramaestre.

 


 

LUCIUS WALKER HA AMATO CUBA PERCHÉ È LA


RICERCA DELLA SPERANZA
di Nuria Barbosa León
 

La permanente solidarietà verso Cuba del reverendo Lucius Walker è stata un simbolo di coraggio, sfidando il Governo degli Stati Uniti con la sua domanda inflessibile di porre fine al criminale blocco economico, commerciale e finanziario contro l’Isola, e difendere il diritto di autodeterminazione del popolo dell’arcipelago per costruire un progetto sociale sovrano. Era nato in Nuova Jersey, nell’agosto del 1930 e si era laureato nell’Università Shaw, a Raleigh, in Carolina del Nord, nel 1954. Poi ottenne una maestria in Lavoro Sociale nell’Università del Wisconsin. Fondò l’organizzazione Pastori per la Pace, con l’obiettivo di offrire aiuti umanitari ai popoli che li necessitavano. È scomparso il 7 settembre del 2010 vittima di un infarto. Sua figlia Gail Walker, nel suo ultimo viaggio a L’Avana, nel luglio scorso assieme alla 32ª Carovana dei Pastori per la pace, ha parlato di suo padre con i giornalisti locali ed ha assicurato che amava Cuba perchè la vedeva come l’opportunità per quelle persone che lottano per un mondo migliore. «Quando mio papà volle venire qui e organizzare le carovane, la nostra famiglia lo aiutò perchè significava appoggiare i negri, le donne e le persone vulnerabili». Lucius ha lavorato contro il razzismo, il sexismo, la transfobia e trasmise a coloro che lo circondavano che Cuba è una luce per le persone che desiderano la giustizia sociale. «Mio papà sentiva molto rispetto e amore per Fidel Castro, per la sua dedizione per le giuste cause dei popoli del mondo e per le persone che lottano per conquistare il progresso per i loro paesi», ha affermato Gail Walker, che ha provato una forte emozione ricordando l’organizzazione della prima carovana dei Pastori per la Pace, nel 1992, per il significato di superare frontiere e unire i popoli. Ha aggiunto che suo padre ha avuto cinque figli e che lei è la minore, e che ha lavorato con lui direttamente in tutti i progetti realizzati dall’organizzazione Fondazione Inter Religiosa per l’Organizzazione Comunitaria (IFCO/Pastori per la Pace). Lucius aveva sempre avvisato che questo lavoro sarebbe stato duro e difficile perchè si trattava di sfidare il Governo della Casa Bianca, e per questo potevano ricevere attacchi e rappresaglie personali o verso il gruppo, cosa che è accaduta. Nei telefoni del nostro ufficio si ricevono messaggi orribili di persone che ci odiano. Inoltre la stampa parla molto male di noi e utilizza frasi molto offensive. «Noi comprendiamo che il nostro lavoro è molto importante perchè lo realizziamo con il cuore e con molto amore. Per questo è cresciuta la quantità di persone che ci appoggiano e non di quelli che ci respingono. Sono di più quelli che vogliono visitare, capire e avere maggiori relazioni con Cuba», ha sostenuto Gail Walker.


 

CUBA ELETTA PRINCIPALE DESTINAZIONE CULTURALE

 

DEI CARAIBI


 

La piattaforma World Travel Awards ha reso noti i vincitori del 2022 nelle differenti categorie e che Cuba è stata eletta principale destinazione culturale nella regione caraibica per il secondo anno consecutivo. Oltre al premio assegnato all’Isola, hanno ottenuto premi individuali altri hotels e imprese come l’Hotel Nacional di Cuba leader della nazione delle Antille per la 18ª volta. Il Gran Hotel Manzana Kempinski La Habana è stato selezionato miglior hotel per gli affari del paese, precisa una nota pubblicata nel sito web del Ministero del Turismo. Quest’ultima installazione è stata riconosciuta inoltre con la suite migliore del paese: la Suite Presidenziale Lorca. In accordo con i World Travel Awards, l’impresa leader del paese per la gestione delle destinazioni è CubaForTravel; il miglior tour operatore Inbound Cuba e la migliore agenzia di viaggi Cuba Direct. L’ hotel Iberostar Selection Varadero è stato riconosciuto come il resort leader della nazione. Ogni anno i World Travel Awards si assegnano alle imprese turistiche che dimostrano una qualità superiore in installazioni e servizi attraverso una votazione online alla quale partecipano i viaggiatori e gli esperti.


 

 

BIDEN PROROGA LA LEGGE CHE SOSTIENE LA

 

POLITICA D’ABUSO CON CUBA
 

Il membro del Burò Politico del Partito e ministro delle Relazioni Estere di Cuba, Bruno Rodríguez Parrilla, ha condannato in Twitter la proroga, approvata dal presidente statunitense, Josep Biden, della vecchia Legge del commercio con il nemico. «Estendendo l’applicazione della Legge del commercio con il nemico, Biden diventa il 12º. Presidente degli USA che ratifica la cornice che sostiene la politica d’abuso contro Cuba e il suo popolo, respinta da quasi tutti i paesi membri della comunità internazionale», ha scritto il Cancelliere cubano. Con la sua firma, Biden ha allungato per un altro anno la vigenza di questa norma, che limita il commercio e applica sanzioni economiche contro l’Isola. In un comunicato diffuso dalla Casa Bianca e destinato agli uffici del segretario di Stato, Antony Blinken, e alla segretaria del Tesoro, Janet Yellen, Biden ha segnalato che l’estensione della misura unilaterale si basa su quella emessa il 7 settembre del 2021, che scadeva il prossimo 14 settembre. Ugualmente, ha affermato che la decisione«è d’interesse nazionale» per gli USA ed ha aggiunto che la proroga sarà valida sino al 14 settembre del 2023. La Legge del commercio con il nemico, approvata dal Congresso Federale il 6 ottobre del 1917, dà al Presidente la facoltà di restringere il commercio con paesi «ostili» agli Stati Uniti e la possibilità d’applicare sanzioni economiche in tempo di guerra o in qualsiasi altro periodo d’emergenza nazionale e proibisce il commercio con il nemico e con alleati del nemico durante conflitti armati Grazie a questa legge, la più antica del suo, sono state adottate le Regole per il Controllo degli Attivi Cubani nel 1963, dopo la dichiarazione del blocco contro Cuba nel 1962, fatta dal presidente John F. Kennedy, sostenuta sempre da questo statuto.


 

CUBA RIAFFERMA LA SUA CONDANNA AL TERRORISMO NEL
 

CONGRESSO SULLE VITTIME DI QUESTO FLAGELLO


 

La ferma condanna di Cuba a tutte le azioni , i metodi e le pratiche di terrorismo, in tutte le sue forme e manifestazioni è stata risaltata dal viceministro delle Relazioni Estere dell’Isola, Carlos Fernández de Cossío, durante il Congresso Mondiale delle Nazioni Unite sulle Vittime del terrorismo. Cossio ha accentuato che come conseguenza di azioni di terrorismo Cuba ha sofferto negli ultimi 63 anni la tragica esperienza di 3 478 cubani uccisi e 2 099 feriti e resi invalidi, ha segnalato il sito web Cubaminrex. Il diplomatico cubano ha spiegato che le molteplici azioni di terrorismo commesse contro l’Isola sono state azioni organizzate, appoggiate, finanziate ed eseguite in maggioranza dal territorio degli USA,dal governo di questo paese o da individui e organizzazioni che agiscono impunemente o ricevono l’appoggio di questo governo. Poi ha aggiunto che si continuano ad incitare e finanziare, dal territorio statunitense, azioni violente contro Cuba, anche in forma pubblica, per la via delle reti digitali.

«Queste sono comunicate nei canali ufficiali e operativi al governo degli Stati Uniti e alle loro autorità, incaricate dell’applicazione e del compimento della legge», ha precisato. Fernández de Cossío ha sottolineato che non ci sono prove di sorta o registrazioni che vincolano Cuba ad azioni di terrorismo, né alla promozione o al patrocinio di queste. Senza dubbi, in maniera arbitraria e unilaterale, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha inserito l’Isola grande delle Antille alla lista dei paesi che si presume patrocinano il terrorismo internazionale, ha indicato Cubaminrex. Il diplomatico cubano ha aggiunto che questa designazione dell’amministrazione statunitense costituisce un’azione senza fondamenta, autorità o supporto internazionale, e con questa cercano di giustificare il blocco economico con cui da piu di sei decenni gli USA pretendono di punire il popolo cubano. Cuba è stato il quinto paese a diventare Stato Parte dei 19 accordi internazionali relativi al terrorismo, elevando recentemente a rango costituzionale l’impegno politico e legale contro questo flagello, conclude la pubblicazione.

 


AMERICA LATINA
 

I GIOCHI CHE HANNO AVUTO ORIGINE IN SUD AMERICA

Il Sud America è una regione nota per le sue tradizioni e cultura. Le persone che vivono qui sono tra l’altro gentili, amichevoli e ospitali. Premesso ciò, va altresì aggiunto che mentre questo territorio è principalmente conosciuto per la sua musica, i balli tradizionali e la cucina straordinaria, le persone che vivono qui amano anche un'altra attività ossia i giochi da casinò con alcuni di questi che sono persino nati in loco.

Il boom dei giochi online in Sud America

Fino a pochi anni fa, gli unici posti in cui in Sud America e in parte di quella centrale era possibile divertirti con i giochi di casinò erano le strutture terrestri. Nel 2015 è nata una nuova tendenza che va sotto il nome di casinò online e le popolazioni locali ne sono state molto attratte. Questi siti infatti offrono grandi vantaggi rispetto ai casinò tradizionali in quanto forniscono un'esperienza di gioco unica. Ci sono tra l’altro molti giochi di qualità tra cui scegliere, i siti sono sicuri e accettano numerosi metodi di pagamento.

I giochi da casinò sono creati da alcuni dei fornitori più rinomati al mondo e presentano decine di elementi che si richiamano propri alla cultura latino-americana.

Questo gioco ha preso piede in tutta Europa, nonostante, la sua fama, non ha mai potuto superare quella del blackjack, oggi molto giocato anche nel nostro paese, grazie agli operatori legali come starcasino.it/blackjack, con... [segue]

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.     
Questo sito può essere oggetto della protezione accordata dalla Legge sul Diritto d'Autore (Legge 633 / 1941)  
 
privacy e note legali -
CREDITI -  Tutti i diritti Riservati Copyright ©2000- 2022

direttrice della informazione da Cuba: Gioia Minuti