Il presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha visitato ieri giovedì 10, il  municipio di Batabanó,  nell’occidentale provincia di Mayabeque, una delle più colpite all’inizio della settimana dall’uragano Michael. Accompagnato dal primo vicepresidente dell’Isola, Salvador Valdés, e dalle autorità locali, il  capo di Stato  ha guidato una riunione per seguire le misure di recupero dopo il passaggio del fenomeno idro- meteorologico che con forti piogge ha colpito lunedì 8 e martedì 9, le zone dell’occidente  cubano. Díaz-Canel ha parlato con gli abitanti di Batabanó, tra di loro con i pescatori che lavorano nel municipio costiero, si è interessato alle condizioni di vita della popolazione ed ha visitato il terminale del porto dedicato al trasporto dei passeggeri e delle merci.  Nel suo muro della rete sociale @DiazCanelB, il mandatario ha scritto: 'Siamo a #Batabanó, territorio che si recupera dai danni del  #HuracánMichael; luogo dove abbiamo molto da fare per presente e un futuro migliori #PorCuba #SomosCuba'. Il presidente cubano aveva già percorso le aree di Pinar del Río, la provincia più colpita dai venti  e dalle piogge di Michael