Le autorità del ministero del Turismo -  Mintur -   hanno confermato la crescita del 17% dell’arrivo di visitatori ed hanno segnalato che il principale incontro di professionisti e di promozione dell’industria cubana dell’ozio e dei viaggi, la Fiera Internazionale del Turismo che si svolgerà dal 3 al 6 di maggio prossimo a Holguín, darà un impulso alla rivitalizzazione delle infrastrutture di questa provincia. La direttrice generale di Tecniche  di Mercato del Mintur, María del Carmen Orellana,  ha informato che l’incontro, per la prima volta, va nell’oriente dell’ Isola, e rinforza un significativo processo d’investimenti nel quarto polo turistico  del paese per ricevere linee aeree, tour operator, agenzie di viaggi, mezzi di comunicazione,  compagnie alberghiere  ed extra alberghiere, trasporti, entità turistiche e imprese di servizi di Cuba e del mondo. In una conferenza stampa, ha segnalato i passi avanti della costruzione, la ristrutturazione delle installazioni alberghiere ed extra alberghiere nelle città di Holguín e Gibara, nella penisola del Ramón de Antilla, dove esistono possibilità  per la costruzione di 19.000 abitazioni nelle spiagge Esmeralda, Guardalavaca e Pesquero, sede centrale degli scambi professionali di  FITCuba 2017. La funzionaria  ha elogiato la popolazione di Holguín per il grande entusiasmo posto nel voler mostrare il meglio della loro terra nella 37ª edizione di FIT Cuba, che riguarderà il futuro delle prossime stagioni turistiche e offrirà un Ventaglio di Opportunità per gli Investimenti Stranieri di un settore che genera forti entrate in moneta forte e che negli ultimi due decenni è maturato come settore essenzialmente dinamico per lo sviluppo economico dell’Isola grande delle Antille.  La Germania è l’invitata d’onore, perchè è uno dei principali mercati del Vecchio Continente, preceduta dal Canada, dalla comunità cubana che vive all’estero e dagli Stati Uniti.  Sino al 2016 la Germania è stata il quarto paese portatore di visitatori e il primo della lista dei portatori europei.  Orellana ha detto che  nel 2016  sono giunti a Cuba 242.000 turisti tedeschi con un aumento del 38% rispetto all’anno precedente.  La specialista ha parlato dell’appuntamento dedicato al Prodotto Circuito, una delle modalità sulle quali scommettono gli stessi tedeschi ed ha annunciato  che si realizzerà una terza volta la Fiera dei Fornitori che si distingue per l’ampia presenza di produttori locali, che aiuterà a dare più protagonismo all’industria nazionale. I circuiti turistici permettono di vincolare vari punti geografici della geografia delle Antille con città patrimoniali, per dimostrare che Cuba è molto più che sole e spiaggia e conta su cultura,  storia, gente allegra, sicurezza e pace. FITCuba avrà il compito di migliorare il saldo ottenuto a L’Avana nel 2016, con 5000 partecipanti di 59 paesi, la più affollata fiera  nella storia dell’incontro, e dedicherà  la sua ultima giornata, com’è abituale, alla vendita di offerte turistiche per il mercato interno, soprattutto con messe a fuoco per i mesi estivi.  «Prima di FITCuba 2017, si realizzerà la presentazione ufficiale di  Gibara come destinazione  turistica, «un paese incantevole, dove la leggenda assicura che chi ci va una volta ci deve tornare, una città con un ‘artigianato e una cucina molto singolari», ha risaltato Orellana.  La Fiera vuole suscitare un impatto favorevole per la qualità delle offerte turistiche, l’interesse delle imprese per gli affari,  l’incremento della quantità di operazioni e di linee aeree che garantiscono un aumento nell’arrivo dei turisti nel paese.  Inoltre  coinciderà con le Romerie di Maggio, la tradizionale festa holghinera  ch mette in evidenza le più autentiche espressioni della cultura cubana.