ANNUNCI BREVISSIME RIFLESSIONI DI FIDEL METEO CREDITI LINKS 

 

privacy e note legali

LA VITTORIA STRATEGICA
di Fidel Castro

   

  IN EVIDENZA   
 

FIDEL IN TUTTA CUBA


“Per i cederisti più giovani entrare nella fila dei Comitati di Difesa della Rivoluzione – CDR- in un giorno come oggi e nello stesso luogo in cui furono creati, è un immenso orgoglio ed è anche un regalo per il suo fondatore, il leader storico della Rivoluzione, Fidel Castro, nel suo 88º compleanno”, ha detto la studentessa Wendy de la Caridad Puertas, durante la manifestazione nazionale per l’ingresso in questa organizzazione di tanti giovani, nella giornata di ieri, mercoledì 13 agosto. Durante la cerimonia — in cui sono stati festeggiati anche il Giorno Internazionale della Gioventù e il 58º compleanno di René González, Eroe della Repubblica di Cuba— 54 giovani del municipio de L’Avana Vecchia hanno ricevuto la tessera che li rende membri della maggior organizzazione di massa del paese. Ugualmente nei 168 municipi dell’Isola altri giovani che hanno compiuto 14 anni hanno ricevuto la tessera di membri dei CDR e si sono uniti formalmente all’organizzazione. Il coordinatore Nazionale dei CDR, Carlos Rafael Miranda, ha riferito alla stampa che la segreteria nazionale ha cercato di trasformare le cerimonie d’iscrizione in date e luoghi storici, per far sì che da un punto di vista ideologico si ottenga la maggior influenza e non resti solo un’attività del CDR. “Cerchiamo di far sì che nell’estate l’organizzazione sia protagonista con i giovani, chiamandoli a sviluppare attività nei quartieri”, ha commentato ancora Carlos Rafael, che ha indicato che il 55º anniversario dell’organizzazione sarà dedicato alla gioventù, per avvicinare maggiormente questo settore della popolazione. Gli abitanti di La Caoba, e San Luis, a Santiago di Cuba, hanno dedicato a Fidel le trasformazioni che sulla montagna della Sierra Cristal, hanno permesso loro di diventare Comunità, in riferimento al Plan Turquino, nello sviluppo sostenibile della montagna Con lo sforzo dei suoi 4173 abitanti sono state totalmente riparate 600 case, il policlinico e i sette consultori del medico della famiglia che mantengono a zero mortalità infantile e le morti materne; la residenza del medico, la farmacia, sette scuole elementari e il centro misto della scuola media e pre-universitaria. Otto negozi e gastronomie sono tornati come nuovi, come il mulino del caffè, quattro macchine per togliere la polpa ai chicchi, sei sale di televisione, la casa della cultura, una palestra per la salute, il parco infantile e il museo della Compagnia A “Otto Parellada”, della Colonna No. 17, del Secondo Fronte Frank País García.Dopo aver visto queste realizzazioni, il primo segretario del Partito nella provincia, Lázaro Expósito Canto, e il presidente dell’organo di governo allo stesso livello, Reinaldo García Zapata, hanno consegnato il diploma di riconoscimento della condizione conquistata a Jorge Sablón Rosillo, presidente del Consiglio Popolare. La stessa ricostruzione è stata ufficializzata in saluto alla data nel Consiglio Popolare di Dos Caminos, dove sono state terminate 40 costruzioni che comprendono installazioni della sanità, scuole, case, un asilo per bambini, la casa della cultura, la biblioteca comunitaria, negozi e gastronomie, una palestra per la salute, il combinato sportivo, il parco centrale e le aree per i lavoratori indipendenti. A Birán, luogo dov’è nato il leader storico della Rivoluzione, è stata festeggiata la data con l’impegno dei giovani con la Rivoluzione e con nuove opere a beneficio della comunità, e la presenza di Luis Torres Iríbar, membro del Comitato Centrale del Partito e primo segretario di questa organizzazione nella provincia di Holguín. La riapertura di un complesso commerciale rimodellato integralmente, nel quale ora c’è anche un mini ristorante, con offerte di cibi cubani e un mercato di tipo Ideal per la vendita di alimenti, la ricostruzione del complesso culturale della località, con una nuova sala di teatro e altre migliorie. La ricostruzione dei locali dei consultori del medico della famiglia, la farmacia e la clinica odontoiatrica, sono state alcune delle azioni eseguite in questo paese. Altre opere importanti per la popolazione di Birán sono state la creazione di un mini terminale per il servizio del trasporto, il recupero delle stanze per il servizio postale, la panetteria, la pasticceria e l’officina di riparazione degli apparecchi di risparmio energetico, come degli elettrodomestici in generale. Nella provincia di Ciego de Ávila, è stata inaugurata un’esposizione di opere eseguite da bambini che hanno creato immagini di Fidel, Martí, Chávez e René González. Il pittore e ritrattista Plinio Sánchez, ha segnalato a Prensa Latina (PL), che l’iniziativa è il regalo dei bambini di Ciego de Ávila, per onorare la loro guida principale, che è Fidel.

SE TI SCRIVO DA CUBA... a cura di Gioia Minuti dall'Avana
 

“QUESTA È CUBA, UN PICCOLO UCCELLO CON PICCOLE ALI, MA DI GRANDE BELLEZZA E DIGNITÀ, CON UN PICCOLO CUORE CHE BATTE VELOCE E CHE NON HA PAURA DI NIENTE E DI NESSUNO...”

Un compagno medico. Alberto Petrosellini, iscritto all’Associazione Italia Cuba,  ha scritto al compagno  romano Franco Forconi questa bella e interessante lettera-testimonianza della sua recentissima esperienza cubana.  “Caro Franco, è da poche ore che la carretta del cielo, stipata di balneari più che di viaggiatori attenti, mi ha scaricato a Fiumicino di ritorno da l’Havana; lunghe ore insonni a ripensare, il fuso che confonde, non so se sono mai partito, la confusione, i soliti frastuoni dello scalo, forse ho vissuto un immaginario: il sorriso della gente, la semplicità, la grande dignità anche nella difficoltà del giorno, tutti i giorni, l’affettività dell’amicizia, la serenità del vivere quotidiano nella determinazione, questo è quanto rivivo di quei giorni cubani.  Incredibilmente diverso, forse unico, dal mondo che ho conosciuto, ne ho visto tanto, e a gratis, il padre dirigente di una compagnia aerea, già a 13 anni in giro per l’India, affamata e stracciona, mille religioni e mille caste, le violenze quotidiane, gli avvoltoi si saziano dei resti di tutto, il finto cieco getta sotto le ruote del carro il bambino scarnito ...[leggi]

CUBA  

IL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CIRCO IN ESTATE

 

Con una serata di gala inaugurale nel Teatro Karl Marx, strapiena di artisti al massimo livello, è cominciato  a Cuba il  XIII Festival Internazionale del Circo in Estate, uno dei più importanti del continente. Con la partecipazione di 80 artisti di 14 paesi dell’America Latina e dell’Europa, questo appuntamento è iniziato con le presentazioni del Balletto Lizt Alfonso, del “Conjunto Folclórico Nacional” e  Danza Contemporanea di Cuba, tra i vari gruppi d’alto livello.  Nella prima giornata  c‘è stata anche l’inaugurazione dell’esposizione “En la cuerda artística”, una mostra di 12 quadri che narrano storie del circo, con dipinti a olio, acrilico, su tela o su cartone. Questa è la tredicesima edizione di  Circuba,  dedicata a L’Avana, città leggendaria che resiste al passare del tempo e conterà con la presenza speciale degli artisti del Rosgoscirk, il circo più grande del mondo. La delegazione nazionale parteciperà al concorso  con nove numeri, con acrobazie, contorsioni, trapezio e tappeto elastico.

 
 CULTURA  

AL CALORE DEI LIBRI ALLA FINE DELL’ESTATE

 

Per il quarto anniversario della nuova sede della libreria “Fayad Jamís” si svilupperà una Giornata  denominata “Al calore dei libri”, dal 25 al 28 agosto in questa casa editoriale. Il programma comincia lunedì 25, alle 16.00 (ora locale), con “Pagine inedite”, condotto da  Fernando Rodríguez, e con la poetessa e giornalista  Yenys Laura Prieto, che ha vinto il  Primo Premio del Concorso Internazionale di Poesia “Alejandra Pizarnik”, della casa editrice argentina “Bruma Ediciones*”. La Giornata “Al calore dei libri”, riserva per martedì 26, alla stessa ora “Leggere il cinema”, con l’investigatore Luciano Castillo e l’ attrice Eslinda Núñez, che commenteranno  testi pubblicati dall’ICAIC. Con “Libro alla carta”, il 28, sempre alle 16.00, si chiude la Giornata Letteraria estiva nell’ anniversario della libreria “Fayad Jamís” con il narratore Enrique Pérez Díaz

  CURIOSITA'    
 

LA STORIA DEL GIOCO D’AZZARDO SULL’ISOLA

Con la “rivoluzione dei sergenti” del 1933 l’esercito cubano instaurò la dittatura di Batista, che raccolse inizialmente il consenso popolare grazie al varo di una serie di misure sociali e giuridiche a favore dei lavoratori. Nel giro di pochi anni, però, i cubani si ritrovarono nuovamente governati da politici corrotti, immorali e interessati esclusivamente al loro arricchimento personale: negli anni ’50 Cuba era diventata la capitale del gioco d’azzardo e della prostituzione. Numerosi esponenti della mafia americana giunsero in questo periodo sull’isola per acquistare alberghi e gestire le case da gioco e i bordelli, sfruttando il turismo proveniente dagli Stati Uniti.  Alcuni dei casinò cubani più famosi del tempo erano gestiti da Meyer Lansky, un criminale statunitense di origini russe che venne ufficiosamente nominato da Batista “Ministro del gioco d’azzardo”. Quando l’azione di guerriglia guidata da Che Guevara determinò la capitolazione del dittatore nel 1958, le case da gioco furono saccheggiate e date alle fiamme. La notte di capodanno del 1958 Batista si diede alla macchia mentre Lansky, ignaro della rivolta in corso, stava celebrando i profitti dell’ultimo anno (3 milioni di dollari) nella sua villa da 440 stanze. Nel 1960 Castro nazionalizzò gli hotel-casino dell’isola e dichiarò illegale il gioco d’azzardo a Cuba, istanza tuttora in vigore. A Cuba, quindi, le case da gioco e i casinò online sono illegali: è bene ricordarlo per non trovarsi in una brutta, inaspettata situazione mentre si fa turismo sull’isola. La legislazione italiana in materia è più rilassata; dall’Italia è possibile collegarsi a siti certificati dal Monopolio di Stato (AAMS) come Betway per puntare e vincere soldi legalmente.

 
MUSICA  

OMARA PORTUONDO DESIDERA LA CONTINUITÀ DEL BUENA VISTA SOCIAL CLUB

La cantante cubana Omara Portuondo ha confessato che desidera la continuità del progetto Buena Vista Social Club, nonostante la sua dissoluzione annunciata in un prossimo futuro. “Questo progetto ha una vigenza straordinaria  e molto pubblico e per me è un onore essere considerata la diva del Buena Vista Social Club, non mi spiace affatto che mi chiamino così”, ha assicurato a Prensa Latina. In un incontro con la stampa a proposito del premio “La Mar de Músicas”, che ha ricevuto di recente in Spagna, Omara ha ringraziato perché un riconoscimento alla qualità della musica cubana. Nota come la “fidanzata del filin", Omara ha ricordato il suo inizio nel Buena Vista Social Club, con un duo assieme al già scomparso  Ibrahim Ferrer, cantante che ammirava e a cui voleva molto bene.In quella occasione cantarono “Silenzio”, e anche se poi lei proseguì la sua carriera di grande successo da sola, la sua fu l’emblematica voce femminile che portò di nuovo nel mondo la musica tradizionale cubana. Per questo le piace essere identificata con un progetto che, come dice Orlando Vistel, presidente dell’Istituto Cubano della Musica, termina non per decadenza ma perchè sono mancati molti fondatori. Il Buena Vista Social Club è stato molto importante per rilanciare una musica che era stata dimenticata e grandi artisti che quasi venivano ignorati, come Rubén González, Ferrer o Compay Segundo.
"Questo non significa che Omara si ritira”, ha chiarito Vistel ed ha confermato che il Buena Vista si accomiaterà con una tournée in Cuba dove non si è mai presentato,  incredibilmente.
Omara ha ora in previsione due concerti in Messico per presentare il suo nuovo disco “Magia negra”.

   CUBA  
 

FESTEGGERANNO IL 50º ANNIVERSARIO DI CIUDAD SANDINO

Il presidente dell’Assemblea del Potere Popolare nel municipio di Sandino, in provincia di Pinar del Río, Arnulfo Ramos Peña, ha informato che il prossimo 22 agosto si festeggerà il 50º anniversario di questa cittadina. Il dirigente ha confermato a Radio Reloj che la comunità è un’opera costruita dalla Rivoluzione  mezzo secolo fa, i cui abitanti ricordano molto bene la trasmissione del  programma *Aló Presidente* on la conduzione di Fidel e di Chávez.I vincoli tra Cuba e il Venezuela hanno facilitato a Ciudad Sandino la costruzione della detta “Villa Bolívar”, che ospita più di un centinaio di famiglie danneggiate dai ripetuti  uragani che colpirono la zona, come  ha ricordato il presidente dell’Assemblea del Potere Popolare nell’occidentale territorio. In questa data del 22 agosto prossimo– ha informato  Ramos Peña- si realizzerà una sessione solenne dell’Assemblea municipale, durante la quale si consegnerà il machete del colonnello mambí Manuel Lazo a grandi personalità.

 
CURIOSITA'  

Perché le slot on line sono meglio di quelle da bar?

Perché dovreste preferire le slot machine virtuali a quelle presenti nei bar? La risposta è molto semplice.  Nel 2013 le slot machine hanno letteralmente spadroneggiato sugli altri giochi da casinò online. I siti di poker texas hold'em, dopo i fasti del passato, ormai restano tra i Preferiti di pochi appassionati. A molti non è ancora ben chiara però la differenza tra le slot machine online, come quelle che si trovano su Titan Bet, rinomato casinò virtuale, e le slot da bar, le famigerate macchinette mangiasoldi che stanno svuotando le tasche ai giocatori più incalliti ed in diversi casi sono causa di ludodipendenza. Le slot da bar, onnipresenti, sono il modo migliore per perdere tanti soldi nel giro di poco tempo, innanzitutto perché la puntata minima è piuttosto elevata, in secondo luogo perché le vincite sono piuttosto ridotte. Le slot da bar sono il gioco in assoluto con cui i monopoli di stato incassano più soldi e sono un guadagno considerevole per tutti coloro che operano nella filiera, tranne che per il... giocatore...[leggi]

CUBA ATTUALITA'


FIDEL È FIDEL

Rendere omaggio a Fidel è una grande festa e i cubani - e la gente di tutto il mondo - che conoscono la sua instancabile lotta per un’umanità più giusta, ogni 13 agosto hanno una ragione ulteriore per credere che realmente un mondo migliore è possibile. Scese trionfante dalla Sierra Maestra, invitto verde olivo, e con i suoi mitici “barbudos” ha scritto  un nuovo capitolo della storia d questa Isola, che sino ad allora non conosceva “la piena libertà dell’uomo” che aveva sognato tanto Martí. Da allora Cuba e i cubani sono stati alla guida della battaglia per la rivendicazione della dignità umana, lotta di cui Fidel è il più degno paladino. Onorare il leader, il patriota, l’amico e l’uomo, è compito di tutti i giorni e così ha fatto l’artista Roberto Chile, che ha saputo  con la sua lente unire l’arte e il suo impegno con la storia, nei 15 anni di lavoro insieme al Comandante in Capo. “Fidel è Fidel”, è il nome della mostra fotografica audiovisiva di Chile, inaugurata nel Memoriale José Martí come giusto omaggio al rivoluzionario instancabile che oggi compie 88 anni, un atto fortemente simbolico che assicura che il sogno è divenuto realtà, perchè esprime l’ammirazione e il ringraziamento a Fidel e quanto ha vissuto vicino a lui in tutti gli anni di lavoro. Grazie all’eccellente Lesbia Vent Dumois  come curatrice con lo stesso Chile,“Fidel è Fidel” è solo un pretesto per rivedere momenti memorabili che riflettono la personalità infaticabile del Comandante in Capo e, al di là  della magia della macchina fotografica, permette di perpetuare nel tempo  l’epica rappresentata in un uomo trasformato in simbolo dalla lotta per la pace e la giustizia. L’artista ha affermato, in esclusiva per Granma che: “In 25 anni di lavoro  vicino al Comandante  in Capo non ho mai esposto le mie fotografie nè gli audiovisivi  del Leader della Rivoluzione e questo è un modo di mostrare in due tempi il mio lavoro. Ho lavorato filmando  in movimento per tutti quegli anni in cui non potevo scattare foto, ma negli ultimi anni ho avuto la possibilità di scattarle e questo è quello che presento in questa mostra, testimonianze dell’ultimo decennio”. “Fidel è Fidel” presenta istantanee del 2005, 2006, 2010 e 2012, ed audiovisivi dei momento importanti della sua vita politica. Un omaggio al caro Comandante è stata la scultura del berretto verde olivo con la stella vittoriosa, dello scultore Daniel Torres, consegnata da Chile  ad Alexis Castro, a nome di tutti i cubani.La grandezza del figlio di  Ángel Castro e Lina Ruz non conosce frontiere e “Fidel è Fidel”, è anche in Europa. La stessa esposizione è stata inaugurata nella Galleria Art Stalker, a Berlino, la sera ed è stato un grande successo   “La sala era strapiena e questo continuerà, ne sono sicuro, perchè come a Cuba,  la gente non va a vedere il mio lavoro, va a vedere Fidel”, ha detto Chile. I suoi compagni di lotta erano presenti nel  Memoriale José Martí, come il Comandante della Rivoluzione Guillermo García Frías, l’Eroe di Playa Girón, José Ramón Fernández e  il direttore del Programma Martiano Armando Hart. La cultura nazionale ha celebrato il compleanno di Fidel con la presenza della prima ballerina assoluta Alicia Alonso, il poeta Miguel Barnet, l’assessore del Presidente cubano Abel Prieto e il ministro della  Cultura Julián González, tra i tanti Dirigenti del Partito e dell’Unione dei Giovani  Comunisti, tra i quali  Jorge Cuevas Ramos, membro della Segreteria,  Yuniasky Crespo Baquero, prima segretaria dell’organizzazione  giovanile hanno partecipato all’inaugurazione, con coloro che hanno lavorato o lavorano vicino al Leader della Rivoluzione come  Rolando Alfonso Borges, a capo del Dipartimento Ideologico del Comitato Centrale del Partito e i dipendenti dell’Ufficio delle Versioni Stenografiche del Consiglio di Stato e i familiari dei Cinque Eroi.“Questa mostra, ha detto l’artista, è un azione di fede, d’amore e di riaffermazione rivoluzionaria. Che vivano il futuro, Cuba e questa epopea che è la sua Rivoluzione!” 

ALLATTAMENTO MATERNO: UN TRIONFO PER LA VITA!

Intensificare le azioni per proteggere, promuovere e appoggiare l’allattamento materno come un intervento chiave nella salute di bambini e bambine e chiamare l’attenzione sulle brecce principali che questa pratica presenta attualmente, sono alcuni degli obiettivi della Settimana Mondiale dell’Allattamento Materno, che si svolge ogni anno dal 1º al 7 agosto.  “Un trionfo per la vita!”, è lo slogan che l’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) ha scelto in questa occasione per celebrare la Giornata, che vuole stimolare l’interesse  tra i giovani dei due sessi, perchè percepiscano l’importanza dell’allattamento materno nel mondo attuale. “A Cuba, dove 1 su ogni due bambina o bambino gode di questo diritto, si dà priorità alle azioni per far sì che si comprendano, da parte di tutta la società, le bontà e i benefici innumerevoli di questa pratica che costituisce un fattore essenziale per realizzare gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio e dell’Agenda di Sviluppo post 2015,  in materia di salute”, ha detto a Granma il dott. Roberto Álvarez Fumero,  a capo del Dipartimento Materno- Infantile del Ministero di Salute Pubblica.  Secondo la OMS il latte materno è il migliore degli alimenti per bambine e bambini e non ha sostituti. Si raccomanda l’allattamento materno esclusivo  a tutti i neonati sino ai sei mesi di vita, per poi mantenerlo sino  a uno o due anni,  associato ad un’alimentazione complementare sicura e appropriata. Sono interventi essenziali per migliorare la sopravvivenza infantile e possono salvare circa il 20% di bambine e bambini con meno di cinque anni.  Nei primi anni di vita il latte materno protegge dalle infezioni, offre una fonte ideale di nutrienti ed è economico e sicuro. Tra i molti benefici, nella madre questa pratica si associa alla diminuzione di perdita di sangue dopo il parto, di osteoporosi e a rischi minori di cancro alle mammelle e dell’endometrio.  Inoltre contribuisce ad aumentare gli intervalli tra le nascite, riducendo i rischi di gravidanze frequenti.

 

 

LA  FABBRICA DI LATTE IN POLVERE DI CAMAGÜEY

 

Adel Yzquierdo Rodríguez, vicepresidente del Consiglio dei Ministri e titolare di Economia e Pianificazione ha controllato lo stato d’esecuzione della fabbrica di latte in polvere che si sta costruendo a Camaguey e il programma integrale di recupero delle stalle da cui giungerà la  materia prima necessaria. Dopo diversi periodi d’interruzione per problemi nel processo d’investimento iniziato nel 2012, l’impianto sta entrando nella tappa finale di costruzione civile e di montaggio tecnologico, e conta con la partecipazione diretta di specialisti della Repubblica Popolare della Cina. Nel suo giro nella fabbrica, Adel Yzquierdo Rodríguez ha ricevuto dettagliate  informazioni  da parte di  Alexis Bejerano Castillo, direttore dell’entità sulle principali linee di produzione e sulle loro possibilità, una volta superata la prova di messa in moto prevista per il prossimo 25 agosto. Accompagnato da María del Carmen Concepción González e da Gustavo Rodríguez Rollero, ministri dell’Industria Alimentare e l’Agricoltura, rispettivamente, il membro del Burò Politico del Partito ha verificato i dettagli che restano per far sì che le macchine possano funzionare senza nuovi contrattempi. È stato effettuato un controllo delle tredici linee di raccolta dalle stalle, da dove giungerà il latte fresco, e sono stati incontrati problemi nella catena di produzione, da risolvere immediatamente per non danneggiare la resa e la qualità del prodotto finale che si otterrà nella fabbrica. Questa è una sfida per il settore dell’allevamento locale, oggetto di un forte programma di riparazioni, che vuole apportare benefici a più di 300 stalle della detta “conca del latte”, che include la garanzia di acqua e alimenti per gli animali, oltre all’ubicazione dei centri di raffreddamento del latte. Alexis Gil Pérez, direttore dell’Impresa dei Latticini di  Camagüey,  ha detto che l’impianto avrà una capacità di produzione aperta e riceverà 60.000 litri al giorno di latte di ottima qualità, materia prima con cui si elaboreranno sei tonnellate di latte in polvere e un volume di burro. La messa in moto della prima fabbrica di questo genere nel paese permetterà di disporre di una riserva dell’alimento e contribuirà a far diminuire gradualmente le circa 35.000 tonnellate di latte in polvere che ogni anno si importano a prezzi molto elevati nel mercato internazionale. L’impianto camagüeyano è uno dei principali investimenti del Ministero dell’Industria Alimentare e una volta in produzione darà lavoro a 159 dipendenti del settore che sono preparati anche in maniera simultanea al montaggio dell equipaggiamento tecnologico.

 

 
 
  CANALI
CULTURA A CUBA
EDITORIALI PRECEDENTI
STORIA
CUBA OGGI
AMERICA LATINA
ULTIME NOTIZIE
speciale Marti'
CANESCIOLTO
CUBANEWS
GUERRA DELL'IMPERO
RIFLESSIONI DI FIDEL
OFF TOPIC
SPECIALE COLOMBIA
CORSO DI SPAGNOLO
Corrispondenze da Cuba (esp.)
DALL'AMBASCIATA
RESISTENCIA EN HONDURAS
uaicaterra  COLOMBIA
MEMORIA STORICA POSTER CUBANO
SPECIALE HUGO CHAVEZ
LA CUBA DI GIN
MANIFESTAZIONI
speciale sui 5 patrioti cubani
non solo CUBA





il romanzo cult degli anni '90


Titan Bet, rinomato casinò virtuale

Modulo ESTA in Italiano

Festklänningar

Lavoro in Italia

 

PROMOZIONALI siamo in grado di offrire adeguate soluzioni  per realizzare i vostri  promozionali
ORGANIZZAZIONE con diversi tour operator  e alle nS esperienze, SIamo in grado di soddisfare l'organizzazione di mirate manifestazioni
PUBBLICITA' PER LA TUA PUBBLICITA' SUL NOSTRO SITO

PARTECIPA

SIPORCUBA non ha scopo di lucro ma ha alcune spese
 di funzionamento.  Ecco come contribuire a  sostenere questo sito e   che possa svilupparsi:  

  DONA  TRAMITE PAYPAL  CLICCANDO IL PULSANTE
 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.    Questo sito può essere oggetto della protezione accordata dalla Legge sul Diritto d'Autore (Legge 633 / 1941) -  Tutti i diritti Riservati Copyright ©2000- 2014

direttrice della informazione da Cuba: Gioia Minuti