RIFLESSIONI DI FIDEL METEO CREDITI LINKS 

 

privacy e note legali

LA VITTORIA STRATEGICA
di Fidel Castro

   

  IN EVIDENZA   
Svolta nei rapporti tra gli Usa e Cuba, L'Avana rilascia Gross. Telefonata tra Obama e Raul Castro - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/cuba-rilascia-alan-gross-contractor-americano-in-carcere-da-cinque-anni-9ee7aefb-de56-4353-a83f-6ddf3488cd63.html#sthash.reZHukzx.dpuf
Svolta nei rapporti tra gli Usa e Cuba, L'Avana rilascia Gross. Telefonata tra Obama e Raul Castro - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/cuba-rilascia-alan-gross-contractor-americano-in-carcere-da-cinque-anni-9ee7aefb-de56-4353-a83f-6ddf3488cd63.html#sthash.reZHukzx.dpuf

SEGUENDO LA POESIA DI UN’EPOCA

“Avete tratto dal nostro passato glorioso, nei suoi stessi scenari, delle lezioni che vi faranno crescere”, ha sottolineato  giovedì 16,  il Comandante in Capo Fidel Castro ai membri del Distaccamento 70º Anniversario dell’entrata di Fidel nell’Università de L’Avana (UH), che con il nome “Conquistando la storia”, realizza, dall’1º aprile, un percorso per i luoghi vincolati con il futuro in tutto il paese.  “È molto importante che possiate fare questo viaggio, che non è per una curiosità, ma per conoscenza, perchè è bene che voi abbiate degli argomenti”, ha commentato il leader storico della Rivoluzione, conversando per telefono con  Randy Perdomo, presidente della FEU della UH, chiamata amplificata nel salone in cui  si svolgeva un incontro dei giovani con le massime autorità del Partito e del Governo in terra santiaghera.  Con la preoccupazione di un padre per i suoi figli, Fidel si è interessato su tutti i luoghi visitati dalla comitiva che, dopo la partenza dalla capitale sabato scorso, è stata a Santa Clara, ha visto la finale della serie del baseball a  Ciego de Ávila, ha vistato  La Demajagua e altri luoghi della provincia di Granma e lunedì 13 ha realizzato l’ascesa del Pico Turquino. Il Comandante  ha mostrato interesse per ogni genere di dettaglio, includendo le questioni logistiche, ed ha suggerito di palpare l’orma del Maggiore e le gesta dell’indipendenza mambì nella terra di  Camagüey. A proposito della sua casa natale di  Birán,  che i ragazzi hanno vistato ieri, giovedì 16,  Fidel ha detto di percorrere le terre che occupava allora la United Fruit Company, la compagnia che contava su 140.000 ettari coltivati a canna da zucchero e dava lavoro unicamente per tre mesi l’anno, ha spiegato. “Voi la vedete carina quella casa, ma questo è adesso. Nella mia epoca non c’era niente, neanche  la radio: solamente un telefono a campana con una maniglietta per comunicare con la fabbrica di zucchero. Rallegratevi d’essere nati in questa epoca  che, anche se è la più pericolosa di qualsiasi altra vissuta dall’uomo,  quell’altra era peggiore”, ha sottolineato Fidel. Nel territorio di Santiago il Distaccamento 70º Anniversario ha reso omaggio all’Eroe Nazionale José Martí, di fronte al Mausoleo  in cui si custodiscono i suoi resti nel cimitero  Santa Ifigenia, ha visitato l’ex caserma Moncada, il Mausoleo agli Eroi e ai Martiri del 2º Fronte orientale Frank País. Inoltre i giovani hanno conosciuto di persona i grandi progetti che si stanno realizzando per salutare il mezzo millennio dal fondazione della città di Santiago  e il 62º anniversario dell’assalto alla Caserma Moncada.  Tutto è stato elogiato da Fidel, che si è interessato anche della siccità che colpisce la provincia. “È stata una settimana nella quale abbiamo seguito i passi degli Eroi e una di quelle,  ha commentato il presidente della FEU nella UH, che apportano grandi insegnamenti.

volta storica nelle relazioni tra Stati Uniti e Cuba. L'Avana ha liberato Alan Gross per "motivi umanitari": il contractor americano era stato condannato a Cuba a 15 anni di carcere ed era in una prigione dell'isola da 5 anni. Nel pomeriggio, i due presidenti Barack Obama e Raul Castro si sono sentiti al telefono per un colloquio di 45 minuti. 

Il discorso di Obama e la svolta
Alle 18 italiane il presidente Obama interverrà in un discorso alla nazione, dove dovrebbe annunciare importanti cambiamenti nelle relazioni tra Cuba e gli Stati Uniti. Secondo indiscrezioni della stampa americana, verranno rimosse le restrizioni ai viaggi e al trasferimento di denaro verso l'isola. Il rilascio fa parte di un accordo che include la liberazione di tre agenti cubani detenuti negli Stati Uniti, secondo quanto ha riferito un funzionario del governo statunitenese.

Il ruolo del Vaticano
Ed è stata la Santa Sede, a giocare un ruolo importante nelle trattative tra i due Paesi: lo riferisce non solo la stampa americana, ma anche fonti ufficiali americane. Proprio da Washington, un funzionario in anonimato riferisce che Papa Bergoglio, questa estate, avrebbe scritto una lettera a Obama e una a Castro, chiedendo di risolvere il caso di Alan Gross.

Cambia el bloqueo, l'embargo verso Cuba
Non si può ancora parlare di sollevamento totale dell'embargo contro l'isola in vigore dal 1962, ma di certo quello che annuncerà Obama è un grosso passo, il maggiore in decenni. Si ipotizza inoltre la riapertuta delle due ambasciate, nell'ambito della normalizzazione dei rapporti. - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/cuba-rilascia-alan-gross-contractor-americano-in-carcere-da-cinque-anni-9ee7aefb-de56-4353-a83f-6ddf3488cd63.html#sthash.reZHukzx.dpuf
SE TI SCRIVO DA CUBA... a cura di Gioia Minuti dall'Avana

DI DOVE SONO I CANTANTI?

• Una famosissima canzone cubana chiede nel ritornello “Mamà, di dove sono i cantanti?”, frase che si applica in molte occasioni per capire “a chi conviene”. Pochi giorni fa ho riso per il titolo di un articolo che sosteneva che “Cuba è piena di americani”.  Certo che sì! Cuba è un paese americano, anche se molti non lo sanno (pare) e fanno anche i giornalisti. Gli americani,  nelle bocche e nelle penne di molti, sono solo gli statunitensi, lo sappiamo, ed è un problema di superficialità più che di ignoranza, forse. Gli “errori di superficialità” con Cuba però sono quasi infiniti, e impediscono non solo di scrivere la verità sull’Isola e sulla sua realtà, con pregi e difetti, ma anche d’informarsi su quel che succede, di riferire le notizie come sono, di riferire la semplice realtà...[leggi]

MEZCLA

SEGNALATA INTERNAZIONALMENTE L’EFFICACIA DEL HEBERPROT-P

Noti scienziati, specialisti e professori degli Stati Uniti hanno mostrato un marcato interesse per l’impatto del programma che si realizza inCuba, nell’assistenza primaria e secondaria.  Il crescente apprezzamento e il prestigio internazionale del medicinale  cubano Heberprot-P, per il trattamento delle ulcere del piede diabetico, con la conseguente  diminuzione del rischio d’amputazione delle estremità, è stato segnalato in questa città dal dottor  Jorge Berlanga Acosta. Dopo la conferenza inaugurale del XVI Seminario Nazionale del Programma d’Assistenza Integrale al Paziente Diabetico (Paipupd) e l’Uso del Heberprot-P, il padre di questo prodotto unico del suo tipo nel mondo, ha comunicato questa considerazione riaffermata con la recente partecipazione ad un incontro sul tema, negli Stati Uniti.  Invitato ad esporre l’esperienza nella Conferenza Globale del Piede Diabetico a Hollywood, Los Ángeles, Berlanga Acosta ha segnalato che noti scienziati, specialisti e professori di questa nazione hanno mostrato un forte interesse per l’impatto del programma, che a Cuba si applica nell’assistenza primaria e secondaria. “Credo che esista una massa critica di professionisti, di clinici e chirurghi degli USA che desiderano provare il medicinale cubano, perchè lo riconoscono evidentemente come un’alternativa possibile per ridurre l’indice delle amputazioni che presenta questa complicazione del diabete mellitus negli Stati Uniti. Dedicato allo scambio di esperienze, all’aggiornamento del programma e al bilancio dei principali indici in Cuba e nel resto del mondo, l’appuntamento auspicato dal Ministero di Salute Pubblica e dal Centro d’Ingegneria Genetica  (CIGB), riunisce medici specialisti di tutta l’Isola. Il master Osvaldo Reyes Acosta, coordinatore esecutivo del Paipupd (CIGB), ha valutato che come risultato del sistema delle investigazioni sul paziente diabetico in Cuba, appaiono circa 18000 nuovi casi annualmente e tra coloro che presentano il rischio di ulcere complesse sono assistiti circa 10.000 pazienti con Heber­prot-P. Durante i sette anni del programma sono stati assistiti con questo medicinale circa 38.000 casi, ha confermato.  Registrato in 26 paesi, nei quali il prodotto è stato applicato a più di 160.000 persone, il Heberprot-P è sempre più stimato come medicinale, dato che il diabete mellitus colpisce 200 milioni di persone nel mondo, una cifra che per il 2030 potrà raggiungere anche i 366 milioni, rivela l’Organizzazione Mondiale della salute.

OBAMA HA ANNUNCIATO CHE TOGLIERÀ CUBA DALLA LISTA DEI PAESI PATROCINATORI DI TERRORISMO

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha sostenuto ufficialmente che vuole ritirare Cuba dalla lista dei governi patrocinatori del terrorismo, ha riportato martedì 14,   il Dipartimento alla Sicurezza Nazionale nel suo spazio in Twitter.  Il sito digitale di  Telesur ha indicato che  il Congresso ha 45 giorni  per considerare l’eliminazione di Cuba dalla lista prima che sia effettiva, ma che non può interferire con la decisione di Obama senza votare una legislazione separata, una misura che la Casa Bianca ha considerato poco probabile.  Il documento sostiene che il Governo di Cuba non ha offerto alcun appoggio al terrorismo internazionale nei sei mesi precedenti  e ugualmente afferma che Cuba ha offerto le certezze che non appoggerà il terrorismo internazionale nel futuro.

RAFAEL CORREA MINACCIATA LA SUA SICUREZZA PERSONALE.

Il presidente del Ecuador, Rafael Correa, ha denunciato una grave minaccia per la sua sicurezza personale ed ha rivelato che il sindaco di Tabacundo ha ricevuto vari messaggi di minacce per la sicurezza personale del Presidente, motivo che l’ha obbligato a sospendere il “pranzo popolare” che aveva pianificato in questa regione. Il presidente ha spiegato che prima dell’attività che si doveva realizzare  nel parco di quella  comunità, il sindaco Frank Borys Gualsaquí ha ricevuto messaggi di minaccia dal suo celulare, che hanno attivato  l’allarme del suo team di sicurezza. Parlando con i media, Rafael Correa ha letto i testi che esprimono esplicitamente chiare  si minacce contro le vite del sindaco e del presidente, aggiungendo “che sarebbero morte anche molte altre persone nel parco”. Correa ha detto che il proprietario del cellulare che inviava questi  messaggi è già stato arrestato ed è a disposizione degli investigatori.  Nella sua prima dichiarazione, tutta da verificare, ha detto che “il cellulare gli era stato  rubato e che lui non sapeva chi lo stava utilizzando”.

INVESTIMENTI  

LA SPAGNA PROMUOVE ALLEANZE CON IL MERCATO CUBANO

La Spagna cerca di rafforzare la sua presenza nei settori chiave di Cuba come il turismo, la costruzione e le energie rinnovabili, con la motivazione delle nuove opportunità per investire che offre oggi l’Isola. Jaime García-Legaz, segretario di Stato per il Commercio della Spagna lo ha dichiarato durante il suo soggiorno in Cuba, dove è giunto lunedì 13 in visita ufficiale accompagnato da più di 40 uomini d’affari. García-Legaz ha detto che l’obiettivo  è la ripresa delle storiche e intense relazioni fra Cuba e la Spagna nella sfera economica,  decadute negli ultimi anni. Inoltre si vuole offrire un’opportunità stimolante alle ditte del suo paese, identificando le opportunità per fare affari con Cuba. Dopo il suo intervento in un forum di uomini d’affari organizzato dalla Camera di Commercio di Cuba,  l’alto politico ha detto che era già stato ricevuto da Rodrigo Malmierca, ministro del Commercio Estero e l’Investimento  Straniera, al quale hanno presentato due nuovi progetti.  García-Legaz ha anche offerto una dettagliata  conferenza stampa ai giornalisti locali e agli stranieri accreditati.

 
 CUBA  

BAYAMO: OMAGGI AL  PADRE DELLA PATRIA


Il Museo Casa Natale è la sede centrale degli omaggi a Manuel de  Céspedes, a Bayamo,  iniziati  giovedì 16, con la “Giornata per il Creatore della Patria”, in omaggio all’insigne cubano e al suo 196º anniversario dalla nascita.  Questo appuntamento è iniziato nella casa natale del patrizio cubano con il dibattito   “Carlos Manuel de Céspedes: simbolo di una nazione”, e con la presentazione della quinta edizione del bollettino “El Avisador Cespediano”, nella sede provinciale dell’Unione degli Scrittori e gli Artisti di Cuba (UNEAC). Venerdì 17, intellettuali,  storiografi e investigatori esporranno il percorso “Dietro le orme del Padre fondatore”, e quindi si realizzerà nella notte l’attività culturale “Le muse cantano al Padre”.  Nella Piazza della Rivoluzione di  Bayamo, sabato 18, si svolgerà una manifestazione politico-culturale per il 196 anni dalla nascita di  Carlos Manuel de Céspedes, e nel Museo delle Cere, lo spazio culturale “Tempo”, sarà dedicato al grande patrizio patriota.

  CURIOSITA'    
 

LA STORIA DEL GIOCO D’AZZARDO SULL’ISOLA

Con la “rivoluzione dei sergenti” del 1933 l’esercito cubano instaurò la dittatura di Batista, che raccolse inizialmente il consenso popolare grazie al varo di una serie di misure sociali e giuridiche a favore dei lavoratori. Nel giro di pochi anni, però, i cubani si ritrovarono nuovamente governati da politici corrotti, immorali e interessati esclusivamente al loro arricchimento personale: negli anni ’50 Cuba era diventata la capitale del gioco d’azzardo e della prostituzione. Numerosi esponenti della mafia americana giunsero in questo periodo sull’isola per acquistare alberghi e gestire le case da gioco e i bordelli, sfruttando il turismo proveniente dagli Stati Uniti.  Alcuni dei casinò cubani più famosi del tempo erano gestiti da Meyer Lansky, un criminale statunitense di origini russe che venne ufficiosamente nominato da Batista “Ministro del gioco d’azzardo”. Quando l’azione di guerriglia guidata da Che Guevara determinò la capitolazione del dittatore nel 1958, le case da gioco furono saccheggiate e date alle fiamme. La notte di capodanno del 1958 Batista si diede alla macchia mentre Lansky, ignaro della rivolta in corso, stava celebrando i profitti dell’ultimo anno (3 milioni di dollari) nella sua villa da 440 stanze. Nel 1960 Castro nazionalizzò gli hotel-casino dell’isola e dichiarò illegale il gioco d’azzardo a Cuba, istanza tuttora in vigore. A Cuba, quindi, le case da gioco e i casinò online sono illegali: è bene ricordarlo per non trovarsi in una brutta, inaspettata situazione mentre si fa turismo sull’isola. La legislazione italiana in materia è più rilassata; dall’Italia è possibile collegarsi a siti certificati dal Monopolio di Stato (AAMS) come Betway per puntare e vincere soldi legalmente.

CURIOSITA'  

DOVE GUSTARE IL CIOCCOLATO A L’AVANA

Situato tra calle Amargura e Mercaderes, questo museo specializzato invita a gustare un’ampia varietà di prodotti e conoscere una deliziosa storia. L’installazione occupa il luogo della antica casa della Croce Verde, punto di partenza della processione della Via Crucis nei venerdì di quaresima dell’Avana coloniale.Il Museo del Cioccolato appartiene alla rete dei musei e dei centri culturali dell’Ufficio dello Storiografo ed è ispirato al museo della Piazza Reale di Bruxelles.  In questo spazio si percorre la storia del cacao, dalla sua coltivazione, la produzione e il commercio. Grandi pannelli illustrano il cammino del cacao nei secoli, le varietà che si coltivano in Cuba, gli annunci del marche più conosciute e le fabbriche di cioccolato che una volta esistevano a L’Avana, come la leggendaria La Estrella. Inoltre appaiono nella sala espositiva le opinioni sul cioccolato di famose personalità , aneddoti vincolati a questo prodotto, dati sulla scoperta della semente nelle Americhe e sul suo arrivo in Europa.Il museo espone anche una collezione permanente di tazze da cioccolata provenienti Germania, Francia, Gran Bretagna e Italia, stampi di bachelite e un contenitore per confetture, donati dal Museo della Piazza Reale di Bruxelles. Il visitatore può anche ammirare la tazza francese “da baffi”, disegnata per permettere ai cavalieri di non bagnarsi i baffi mentre sorbivano la cioccolata. Nelle vetrine si ammirano articoli di rame provenienti dalla Spagna, con cioccolatiere, boccali e caffettiere. La collezione si completa con cioccolatiere e tazzoni di ceramica inglese ritrovati negli scavi archeologici del Centro storico de L’Avana. Il Museo, con entrata libera, offre una carta con la cioccolata in diverse varietà: fredda, calda, in tavolette, cioccolato bianco, nero, al latte, da bere spesso, dolce amaro.

UNA BRIGATA ITALIANA AIUTA ALLA RICOSTRUZIONE DI UN CENTRO DELLA SANITÀ

A Las Tunas gli attivisti solidali  della XXXIV Brigata di Lavoro  Volontario Giovanni Ardizzone, provenienti  dall’Italia,  aiutano nel processo di ricostruzione del Centro Provinciale di Attenzione e di Educazione  al Diabetico, di questa città. Si stanno eseguendo riparazioni delle pareti, degli infissi e delle  reti elettrica e idro sanitaria, ed inoltre ora giungerà una donazione di elettrodomestici portati da questi brigatisti solidali con l’Isola da 18 anni. La direttrice dell’unita, Nersa Vega, ha detto alla stampa che il lavoro degli attivisti si somma al processo di ricostruzione del centro, a carico del costruttore locale, e serve per il recupero dell’infrastruttura e la riapertura dei servizi , come il laboratorio e il ricovero diurno. “Il diabete è una delle malattie croniche di maggior crescita a Las Tunas e per questo  sono importanti le installazioni per la salute e l’orientamento ai pazienti”, ha aggiunto la specialista. La Brigata d solidarietà ha partecipato ad un incontro con gli studenti della scuola vocazionale d’arte El Cucalambé, della Facoltà di Medicina di Las Tunas ed hanno visitato  la sede territoriale dell’Associazione degli Economisti e dei  Contabili di Cuba. Nel marzo del 1997 la regione italiana della Lombardia e la provincia di Las Tunas si sono gemellate e tra le varie esperienze di scambi solidali realizzati, va sottolineata la partecipazione degli attivisti europei nella “Giovanni Ardizzone”, che ha apportato i suoi lavoro per la ricostruzione di scuole, istituzioni culturali e della sanità.

INTENSA SICCITÀ NELLA PROVINCIA  ORIENTALE DI GRANMA

Sono molto bassi i livelli dell’acqua nei laghi artificiali di  Granma e Bayamo.  La siccità peggiora per la mancanza di pioggia nella provincia Granma, e questo provoca  significative riduzioni del livello dei laghi artificiali, del manto freatico e serie limitazioni  nel rifornimento alla popolazione, per abbeverare i bovini e le altre specie animali e provoca il collasso dei pozzi e dei ruscelli.  Il lago artificiale di Guisa del municipio omonimo  dispone solamente di 4,5 milioni di metri cubi di acqua, il 7 % della sua capacità, e il lago  Vicana di Media Luna, è ridotto al 8% , ha annunciato il Posto di Direzione provinciale delle Risorse Idrauliche. Il lago artificiale  Bueycito del municipio Buey Arriba si trova con l’11% di acqua e Cautillo de Jiguaní con il 12%, mentre sono in migliori condizioni  il lago  Cauto e il Paso di Bayamo, la seconda diga con la maggiore  capacità nell’oriente cubano. Destinato all’allevamento dei pesci e all’irrigazione di diverse aree agricole, questo lago artificiale accumula attualmente 97 milioni di metri cubici di acqua dei 330 che potrebbe contenere, pari alla sua capacità, e questo indica la severità della siccità.

  CANALI
CULTURA A CUBA
EDITORIALI PRECEDENTI
STORIA
CUBA OGGI
AMERICA LATINA
ULTIME NOTIZIE
speciale Marti'
CANESCIOLTO
CUBANEWS
GUERRA DELL'IMPERO
RIFLESSIONI DI FIDEL
OFF TOPIC
SPECIALE COLOMBIA
CORSO DI SPAGNOLO
ORGANIZZAZIONE
Corrispondenze da Cuba (esp.)
DALL'AMBASCIATA
RESISTENCIA EN HONDURAS
uaicaterra  COLOMBIA
MEMORIA STORICA POSTER CUBANO
SPECIALE HUGO CHAVEZ
LA CUBA DI GIN
MANIFESTAZIONI
speciale sui 5 patrioti cubani
non solo CUBA
CELAC 2014


il romanzo cult
degli anni '90

DHgate

abito da sera

 Shop for cheap Nike Mercurial SuperFly cleats at the best prices online at SportsCleatsUS

PUBBLICITA'

PER LA TUA PUBBLICITA' SUL NOSTRO SITO

AIUTA SIPORCUBA

  DONA  TRAMITE PAYPAL  CLICCANDO

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.   
Questo sito può essere oggetto della protezione accordata dalla Legge sul Diritto d'Autore (Legge 633 / 1941) - 
Tutti i diritti Riservati Copyright ©2000- 2015 Siporcuba.it is gold certified

direttrice della informazione da Cuba: Gioia Minuti