ASSOCIAZIONE  ANNUNCI BREVISSIME RIFLESSIONI DI FIDEL METEO CREDITI LINKS  CONTATTACI

 

privacy e note legali

LA VITTORIA STRATEGICA
di Fidel Castro

   

  IN EVIDENZA   
 

Sergio Marinoni confermato Presidente Nazionale  dell’Associazione di Amicizia "Italia-Cuba"

A Genova, dal 28 al 30 marzo 2014, l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba ha svolto il suo XI Congresso Nazionale, e per l’occasione ha inaugurato una targa che ricorda Fabio di Celmo, un giovane imprenditore genovese assassinato nel 1997, in un hotel de L’Avana, a causa di un attentato della mafia anticubana residente negli USA. Roberto Rodríguez, rappresentante dell’ICAP (Istituto Cubano di Amicizia coi Popoli) ha ringraziato per il gesto di solidarietà, a nome del padre di Fabio, Giustino di Celmo. 174 delegati e invitati si sono riuniti tre giorni nel salone  del circolo dell’Autorità Portuale Genovese, dov’erano esposti i disegni e le poesie di  Tony Guerrero, uno dei Cinque Antiterroristi Cubani prigionieri politici negli USA (e dove vi erano anche alcuni disegni del caricaturista di Las Tunas,  Marcial Flores González, a loro dedicati).  Fabrizio Coura ha letto un messaggio della senatrice Daniela Valentini, ed ha parlato dell’iniziativa d’inviare al presidente Obama una lettera per chiedere la liberazione immediata dei tre cubani antiterroristi ancora reclusi. Dario Ortolano del Partito Comunista (ex CSP) ,  ha riconosciuto lo sforzo realizzato dall’Associazione Italia-Cuba in questo decenni a favore di Cuba. E ha ricordato che Cuba può contare sulla collaborazione del Partito Comunista. Giovanni Enrico Visco, assessore della Regione della Liguria, ha precisato che l' America Latina non è sola e che si è trasformata in un grande continente di grande giustizia. E ha detto che Cuba è necessaria perchè è un esempio da seguire per l’internazionalismo, la democrazia e la libertà, "e perciò vogliamo diffondere le attività di denuncia contro il blocco". Il sindaco di Genova, Marco Doria, ha detto che  Cuba è il paese  con cui segli si è sempre identificato.  L’Ambasciatrice cubana in Italia, Carina  Milagros Soto Agüero, ha ringraziato tutti i membri dell’Associazione Italia-Cuba per i gesti di solidarietà con il suo popolo, ed ha ricordato che (da Cristoforo Colombo a Gino Donè) l’Italia e Cuba sono sempre state vincolate.  L’Associazione, presente in 63 circoli in tutta Italia, è attiva in gruppi di attualizzazione per diverse piattaforme di comunicazione, come Youtube, Internet, Bollettino Informativo, Rivista Moncada, e appoggio assoluto alla causa dei Cinque Antiterroristi Cubani. La conferma del compagno Sergio Marinoni a Presidente Nazionale dell’Associazione Italia-Cuba era prevedibile, e con un simbolico gesto di fraternità gli è stata consegnata dalla  delegazione cubana, la Bandiera del Movimento 26 Luglio, che per i cubani significa coraggio e valore.

SE TI SCRIVO DA CUBA... a cura di Gioia Minuti dall'Avana
 

UN ASPETTO  DIFFERENTE E DINAMICO

La pagina digitale del quotidiano Granma ieri è apparsa  con un  nuovo aspetto nel ciber spazio. La presentazione di un disegno rinnovato del sito, con maggiori possibilità d’ interazione è stata realizzata nella sede nazionale dell’Unione dei Giornalisti di Cuba- UPEC -dove i professionisti di diversi media della stampa hanno avuto la possibilità di navigare con laptop, cellulari e tablet.  La vecchia piattaforma non permetteva ai navigatori di commentare gli articoli, una condizione che manteneva ad anni luce da quello che attualmente si considera il giornalismo ipermedia. Ora un disegno più fresco, amichevole e funzionale, aggiustato ai canoni della web più attuali, permettono al lettore di visitare gli spazi delle notizie internazionali, culturali, sportive, e i lavori giornalistici d’opinione, tra l’altro.  “Alla base della web di Granma c’è la sua relazione con la versione stampata, perchè si mantengono i codici grafici della prima pagina, i colori e si utilizza la stessa tipografia”, ha spiegato ai presenti il disegnatore Danilo Pérez, che ha aggiunto che il nuovo sito è stato concepito per realizzare una miglior distribuzione dei contenuti, considerando una maggior frequenza di attualizzazioni e mobilità.  I giornalisti del primo media cubano che entrò nella rete delle reti, ora devono affrontare i cambi nella loro produzione, come hanno spiegato i dirigenti.  Il primo di questi dev’essere di mentalità: qui la routine della produzione deve considerare prima di tutto l’edizione web  e poi l’impresa. Ora ci sembra un sogno, ma spero che presto staremo alla pari con le nuove tendenze della web nel mondo, ha chiarito il capo della redazione digitale, Esteban Ramírez.La posizione del sito, la sua visibilità nelle reti sociali e l’utilizzo delle risorse ipermedia sono alcune delle sfide che la pubblicazione affronta adesso.  Hanno partecipato alla presentazione i disegnatori e i programmatori che hanno realizzato questo processo con mesi di lavoro, dirigenti del giornale e  Antonio Moltó, presidente della UPEC,  che ha sostenuto che Granma ora deve stare a tono con i cambi che si  realizzano in Cuba, riflettere meglio la realta dell’Isola e migliorare sempre più il suo giornalismo.

 1 MAGGIO  

LA CTC CONVOCA ALLA GIORNATA DEL 1º  MAGGIO

La Segretaria Nazionale della CTC ha convocato alla giornata nazionale per il 1º Maggio, perchè le lavoratrici e i lavoratori, i loro familiari e tutto il popolo, facciano tremare la terra col passo fermo di una sfilata popolare e multicolore che invada le nostre piazze, i parchi e le strade principali di tutta l’Isola. La celebrazione si svolgerà nel 55º anniversario del trionfo della Rivoluzione, il 75º della fondazione della CTC, il 40º della scomparsa fisica di Lázaro Peña, e a poche settimane dalle sessioni finali del XX  Congresso dell’organizzazione sindacale. Questo 1º Maggio, segnala il documento, si festeggerà per lo sviluppo della nostra economia, perchè sia più efficiente e rinforzi il socialismo prospero e sostenibile che ci siamo proposti,  per il perfezionamento dell’impresa statale socialista e per l’impulso alle nuove forme di gestione economica, per la riaffermazione della nostra sovranità e indipendenza, formate dalle diversità di credo e posizioni politiche nella lotta comune dei popoli dell’America Latina e dei Caraibi, per un futuro più giusto e solidale assieme agli altri popoli del mondo. Il testo ribadisce l’energica condanna degli incidenti violenti accaduti in diversi paesi  e in particolare ribadisce l’assoluto sostegno alla  Rivoluzione Bolivariana–Chavista e al suo presidente costituzionale Nicolás Maduro. Inoltre esprime l’allegria di tenere tra di noi due dei Cinque Eroi e proclama la decisione di non riposare nemmeno un minuto in questa battaglia, sino a che tre di loro continueranno ad essere ingiustamente reclusi dopo le ingiuste condanne imposte negli Stati Uniti. Trasformiamo il 1º Maggio, convoca la CTC, in una giornata di giubilo e dedizione al lavoro, in un’opportunità di riconoscimento ai lavoratori più integrali, un momento per creare spazi e scambi tra le differenti generazioni e, come ha detto Raúl: “In un altro motivo per incentivare il nostro operato economico, sociale e culturale”.

 
 INTERVISTA A MASSIMO BONANNO  
 

“LE MIE OPINIONI SUGLI ACQUISTI E LE VENDITE DELLE AUTOMOBILI IN CUBA, CON LA NUOVA LEGGE

di GIOIA MINUTI

Personalmente penso che i lavoratori cubani che sono stati all’estero per tanti anni, che hanno lavorato in condizioni molto difficili, che hanno lavorato nell’interesse del paese e della Rivoluzione cubana, che hanno portato i valori della Rivoluzione cubana nel mondo, che si sono sacrificati per molto tempo,  credo che debbano avere il diritto di ricevere un beneficio da questo loro lavoro, da questa loro dedizione alla Rivoluzione.  Per questo devono avere salvaguardato il diritto di poter acquistare un veicolo, perchè questo è il sogno di molti cubani: avere un’auto e una casa.  Penso che i sogni della loro vita debbano essere realizzati e che è per loro un diritto la realizzazione di questi sogni.  Penso che alcuni di questi dipendenti della sanità che hanno comprato le macchine e poi le hanno rivendute. perchè magari avevano altre necessità, come riparare la casa, riparare un bagno, una cucina, avevano urgenze familiari, o hanno voluto comprare un biglietto d’aereo ora che sono  liberi di viaggiare a andare magari a visitare l’Europa... o ancora altri tipi di necessità, non hanno fatto niente di male, se hanno venduto la loro auto e hanno speso quei soldi legittimamente.  Secondo me la speculazione della quale si è parlato tanto negli anni scorsi, era un fenomeno che sì esisteva, ma in una forma molto, molto limitata.  Parliamo di un numero molto ridotto, forse un centinaio di auto, e queste non fanno testo. Secondo me queste persone che hanno dedicato, che dedicano la loro vita al lavoro e alla Rivoluzione, devono essere difese ancora oggi ...[leggi]

  CURIOSITA'    
 

LA STORIA DEL GIOCO D’AZZARDO SULL’ISOLA

Con la “rivoluzione dei sergenti” del 1933 l’esercito cubano instaurò la dittatura di Batista, che raccolse inizialmente il consenso popolare grazie al varo di una serie di misure sociali e giuridiche a favore dei lavoratori. Nel giro di pochi anni, però, i cubani si ritrovarono nuovamente governati da politici corrotti, immorali e interessati esclusivamente al loro arricchimento personale: negli anni ’50 Cuba era diventata la capitale del gioco d’azzardo e della prostituzione. Numerosi esponenti della mafia americana giunsero in questo periodo sull’isola per acquistare alberghi e gestire le case da gioco e i bordelli, sfruttando il turismo proveniente dagli Stati Uniti.  Alcuni dei casinò cubani più famosi del tempo erano gestiti da Meyer Lansky, un criminale statunitense di origini russe che venne ufficiosamente nominato da Batista “Ministro del gioco d’azzardo”. Quando l’azione di guerriglia guidata da Che Guevara determinò la capitolazione del dittatore nel 1958, le case da gioco furono saccheggiate e date alle fiamme. La notte di capodanno del 1958 Batista si diede alla macchia mentre Lansky, ignaro della rivolta in corso, stava celebrando i profitti dell’ultimo anno (3 milioni di dollari) nella sua villa da 440 stanze. Nel 1960 Castro nazionalizzò gli hotel-casino dell’isola e dichiarò illegale il gioco d’azzardo a Cuba, istanza tuttora in vigore. A Cuba, quindi, le case da gioco e i casinò online sono illegali: è bene ricordarlo per non trovarsi in una brutta, inaspettata situazione mentre si fa turismo sull’isola. La legislazione italiana in materia è più rilassata; dall’Italia è possibile collegarsi a siti certificati dal Monopolio di Stato (AAMS) come Betway per puntare e vincere soldi legalmente.

 
INVESTIMENTI  

La Ley de Inversiones

La ley de inversiones extranjeras que discutirá el parlamento de Cuba pretende dar un marco legal a la gigantesca zona franca del Mariel, que abarcará una superficie de 450 km2. El 29 de marzo el parlamento debate la nueva ley de inversiones extranjeras que regirá “en casi todos los sectores de la economía”, según adelantó José Luis Toledo Santander, titular de la Comisión de Asuntos Constitucionales de la Asamblea Nacional. El tema es vital para Cuba, tanto que el exministro de economía, José Luis Rodríguez, afirma que “el incremento de los ritmos de crecimiento de la economía cubana (…) supone un notable aumento de las inversiones en los próximos años”. Se pretende atraer más empresarios extranjeros ofreciéndoles mayores garantías y seguridades. Toledo agrega que incluso se “contempla también bonificaciones impositivas y excepciones totales en determinadas circunstancias, así como flexibilización en materia aduanal”.El asunto está muy ligado a la Zona Especial de Desarrollo del Mariel, proyecto realizado con apoyo financiero y tecnológico de Brasil, que pretende crear una especie de Hong Kong caribeño, con reglas diferentes a las que se aplican en el resto del país. Y necesitarán de otras regulaciones porque no es difícil imaginar la cara que pondrán los nuevos inversionistas cuando les informen que deben pagar un cuarto de millón de dólares por cada automóvil que compren para su empresa en Cuba. El asombro se repetirá al conocer las tarifas de internet y aumentará cuando comprueben que su conexión es lenta porque desde el mismo servidor la piratean para revenderla en el mercado negro, mecanismo por el cual los cubanos logran acceder desde sus casas...[leggi]

   ATTUALITA'  
 

Dressage Festival di Vidauban, Camilla Mauro vince nel Freestyle

 

Seconda positiva settimana francese del Vidauban Dressage Festival, dove Camilla Maura, la fantina sponsorizzata dalla Finauto International, ha chiuso in bellezza le gare di questo fine settimana ( 6 – 9 marzo) con la splendida vittoria, insieme a Santo Stefano Francis, nella prova Freestyle Junior del CDI 3*. Con 71,208 punti percentuali la giovane amazzone romana domenica ha siglato il miglior risultato sui 7 binomi in gara, provenienti da Germania, Spagna e Russia. Già nella giornata di venerdì il binomio aveva ottenuto un'ottima piazza d'onore nello Junior Team Test con 68,198%, ed il 4° posto nell'Individual Test con 65,877%. Ancora in evidenza con Der Kleiwe Lord nello Young Riders Team Test dove Camilla si è piazzata quinta, con 65,833% e settima nell'Individual con 64,60. Ancora per questo binomio il 6° posto nella prova Freestyle con 67,125%.
Camilla Mauro ha avuto esperienze anche nei centri di equitazione cubani sotto l'assistenza del suo sponsor Finauto.

 
CURIOSITA'  

Perché le slot on line sono meglio di quelle da bar?

Perché dovreste preferire le slot machine virtuali a quelle presenti nei bar? La risposta è molto semplice.  Nel 2013 le slot machine hanno letteralmente spadroneggiato sugli altri giochi da casinò online. I siti di poker texas hold'em, dopo i fasti del passato, ormai restano tra i Preferiti di pochi appassionati. A molti non è ancora ben chiara però la differenza tra le slot machine online, come quelle che si trovano su Titan Bet, rinomato casinò virtuale, e le slot da bar, le famigerate macchinette mangiasoldi che stanno svuotando le tasche ai giocatori più incalliti ed in diversi casi sono causa di ludodipendenza. Le slot da bar, onnipresenti, sono il modo migliore per perdere tanti soldi nel giro di poco tempo, innanzitutto perché la puntata minima è piuttosto elevata, in secondo luogo perché le vincite sono piuttosto ridotte. Le slot da bar sono il gioco in assoluto con cui i monopoli di stato incassano più soldi e sono un guadagno considerevole per tutti coloro che operano nella filiera, tranne che per il... giocatore...[leggi]

CUBA ATTUALITA'

Cuba e Italia amplían perspectivas de desarrollo en el sector constructivo

El Excelentísimo embajador de Italia en Cuba, Carmine Robustelli, visitó la Feria Internacional de la Construcción (FECONS 2014), donde dialogó con el primer vicepresidente de la Construcción, Ingeniero Ángel Vilaragut Montes de Oca, sobre las perspectivas de desarrollo de las empresas italianas presentes en Cuba. En el encuentro, ambas autoridades conversaron sobre las posibilidades de inversión italiana en el sector cubano de la construcción y se acordó la realización de un encuentro especial entre empresas italianas y representantes del Ministerio de la Construcción, informó a TTC  Massimo Bonanno, vicepresidente del Comité Bilateral Italia Cuba y del grupo Finauto International  Ltd. en la Isla. Asistieron a la reunión además, el señor Bonanno y la Agregada de Asuntos Económicos y Comerciales de la embajada italiana, Mariangela Guerrieri. Posteriormente, el señor Robustelli recorrió el área expositiva de la feria, principalmente los stands de empresas italianas como Geoplast, Gemini Implanti, Mapei, Impresiones Polyglass, Electrica Vicentina, Evoluzioni, entre otras. En declaraciones a TTC, el señor embajador afirmó que el evento confirma la fuerte presencia de las empresas italianas en Cuba en el sector de la construcción, tanto de algunas que operan en el país desde hace tiempo como las que recién entran al mercado. En ese sentido, consideró que FECONS ratifica el compromiso de ampliar y reforzar las relaciones comerciales entre ambos países, principalmente en el sector de las inversiones. Destacó la atención de los profesionales del sector a las propuestas de las empresas italianas y previó un futuro de novedades y crecimientos para las inversiones italianas en la Isla, las que,aseveró, se verán impulsadas por iniciativas como la nueva Ley de Inversión Extranjera y el desarrollo de la Zona Especial de Desarrollo del Mariel.

Speciale per SiporCuba

IL GIORNO DELLA STAMPA CUBANA E LA NASCITA DEL QUOTIDIANO PATRIA di  GUSTAVO B. ESTORINO

I giornalisti cubani festeggiano la loro giornata il 14 marzo perchè in quella data del 1892 si stampò il primo numero del quotidiano “Patria”, fondato da José Martí. Qualcuno ha detto che se avessero chiesto a Martí qual’era la sua professione  avrebbe risposto “il giornalista”.   È che nella sua opera il giornalismo è sempre stato presente, da quando a 16 anni stampò “El Diablo Cojuelo” come satira del colonialismo spagnolo, e più tardi “La Patria Libre”, il settimanale in cui pubblicò il suo poema patriottico “Abdala”.  Nei 28 tomi delle sue Opere complete la maggioranza sono lavori estratti da giornalai e riviste dell’epoca, con cui aveva collaborato.  Dopo il suo precoce debutto nel mondo della carta e dell’inchiostro, l’Apostolo dell’indipendenza di Cuba intuì il ruolo della stampa nella battaglia ideologica.  Per questo non si deve separare il giornalista dal rivoluzionario e quando ci avviciniamo alla sua personalità, tutto il suo lavoro nei giornali riflette l’impegno della sua penna con l’indipendenza di Cuba…[leggi]

MERLETTI ARTISTICI PER LA LIBERTÀ DEI CINQUE di GIOIA MINUTI 

Una coppia di compagni italiani viene ogni anno a Cuba e da diversi anni Rosa prepara con tutta la sua grande abilità un’opera artistica, di merletto, che regala a Cuba.  Quest’anno ha offerto il ritratto del Comandante Juan Almeida, ispirato alla scultura che è stata inaugurata l’anno scorso a Santiago  di Cuba. La semplice, ma sentita cerimonia nella Casa dell’Africa, dov’è direttore Alberto Granado,  la figlia del Comandante Almeida, Belinda,  si è commossa alle lacrime.  Era accompagnata dal marito  e dal Comandante Victor Dreke, braccio destro di Ernesto  Che Guevara per tanti anni, in tante battaglie.  Rosa ha spiegato come si esegue questo ricamo, che necessita una grande dedizione, molta pazienza e abilità. Lei lavora soprattutto di notte, nel silenzio, e ci vuole molto amore per eseguire questi fragili capolavori.  Tutti hanno ascoltato con emozione le sue parole…  [leggi]

 
  
 
 

 

ITALIA ENTRE LOS PAÍSES CON MAYOR PRESENCIA EN FECONS

 

Italia está entre los países con mayor volumen de participación en la X Feria Internacional de la Construcción, con la asistencia de no menos de 14 firmas que ocupan un área expositiva aproximada de 355 m2.  Presente en todas las ediciones de Fecons desde 1998 (junto a Canadá, España, México y Panamá), supera en 2014 su propio récord registrado en la edición anterior de 2012, cuando fue el segundo país en cuanto a firmas representadas, con 17 (antecedido solo por España). Nada despreciable es la cifra de empresarios italianos que han venido a Cuba por estos días, a concurrir a Fecons 2014 y estrechar lazos entre Italia y Cuba, a cuyo propósito el Comité Bilateral Italia Cuba ha planificado diversas actividades específicas durante la feria, según aseveró a TTC Massimo Bonanno, vicepresidente de dicho Comité Bilateral.

 

 

 
 
  CANALI
CULTURA A CUBA
EDITORIALI PRECEDENTI
STORIA
CUBA OGGI
AMERICA LATINA
ULTIME NOTIZIE
speciale Marti'
CANESCIOLTO
CUBANEWS
SITO DEL MESE
GUERRA DELL'IMPERO
RIFLESSIONI DI FIDEL
OFF TOPIC
SPECIALE COLOMBIA
CORSO DI SPAGNOLO
Corrispondenze da Cuba (esp.)
DALL'AMBASCIATA
kimbomboqueresbala
RESISTENCIA EN HONDURAS
juaicaterra  COLOMBIA
MEMORIA STORICA POSTER CUBANO
SPECIALE HUGO CHAVEZ
ARGENTINA-OSCAR FLAMMINI
LA CUBA DI GIN
MANIFESTAZIONI
speciale sui 5 patrioti cubani
non solo CUBA



il romanzo cult degli anni '90

Dipendenti Statali

Titan Bet, rinomato casinò virtuale

Modulo ESTA in Italiano
 

PROMOZIONALI siamo in grado di offrire adeguate soluzioni  per realizzare i vostri  promozionali
ORGANIZZAZIONE con diversi tour operator  e alle nS esperienze, SIamo in grado di soddisfare l'organizzazione di mirate manifestazioni
PUBBLICITA' PER LA TUA PUBBLICITA' SUL NOSTRO SITO

 

PARTECIPA

SIPORCUBA non ha scopo di lucro ma ha alcune spese
 di funzionamento. Per sostenerle, ci finanziamo con le  sottoscrizioni volontarie di fondatori, autori, lettori,
simpatizzanti. Per la raccolta delle sottoscrizioni facciamo  capo alla nostra associazione.  Ecco come contribuire a  sostenere questo sito e far sì  che possa svilupparsi:   online, cliccando sul pulsante

  DONA  TRAMITE PAYPAL  CLICCANDO IL PULSANTE
 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.    Questo sito può essere oggetto della protezione accordata dalla Legge sul Diritto d'Autore (Legge 633 / 1941) -  Tutti i diritti Riservati Copyright ©2000- 2014

direttrice della informazione da Cuba: Gioia Minuti