RIFLESSIONI DI FIDEL METEO CREDITI LINKS 

 

privacy e note legali

LA VITTORIA STRATEGICA
di Fidel Castro

   

  IN EVIDENZA   
 

PASSI AVANTI NELL’IMMUNOTERAPIA DEL CANCRO NEL FORUM MONDIALE


Famosi esperti di 15 paesi, tra i quali premi Nobel di Fisica, Biochimica e  Matematica, espongono le ultime conquiste in materia d’investigazione dell’immunoterapia per il cancro, in un appuntamento appena iniziato che durerà sino a sabato 15.  In esclusiva per la AIN, Sonia Ponce de León, specialista di Comunicazione del Centro di Immunologia Molecolare (CIM), che appartiene  al gruppo BioCubaFarma, ha detto che il Seminario Internazionale di immunoterapia del cancro  viene organizzato da questa istituzione ogni due anni. Gli investigatori del CIM mostreranno le ultime conquiste nell’immunologia portata a terapia di questa malattia maligna, che dal 2012 costituisce la prima causa di morte in Cuba. Questa istituzione sviluppa vaccini terapeutici e anticorpi monoclonali che si usano in differenti localizzazioni e stadi della malattia con buoni risultati, affermano gli esperti cubani e stranieri.La dottoressa Yicel Saurez, della gerenza medica del Dipartimento di Commercio del  CIM, ha segnalato che nello scambio si presentano le tecnologie più moderne del mondo e le strategie d’investigazione ed ha precisato che esiste un tacito riconoscimento di tutta la comunità scientifica e di molti oncologi e clinici agli apporti che può offrire la scienza cubana con i medicinali concepiti.  “Questo centro ha un elenco di 20 prodotti, includendo i medicinali che hanno superato tutte le tappe di sviluppo e si possono usare per i pazienti”, ha spiegato. “Questi medicinali si dividono in tre tipi: le proteine ricombinanti, gli anticorpi monoclonali e i vaccini terapeutici per il cancro e le malattie autoimmuni. La specialista ha aggiunto che  il Centro di Immunologia Molecolare esporta i suoi prodotti in 30 paesi e sono più di  70 le registrazioni sanitarie in Cuba. In molte occasioni il dottor Agustín Lage Dávila, direttore del CIM, ha parlato dei cambi nel paradigma clinico per trattare la malattia, tra i quali  segnala la necessità d considerare il cancro avanzato come una malattia cronica incurabile, ma controllata.  Le nuove terapie, sostiene l’importate dirigente,  basate in prodotti biotecnologici, anticorpi monoclonali e vaccini,  mettono a fuoco nella specificità la lunga durata, la scarsa tossicità, l’uso combinato e si possono applicare anche a persone della terza età.
SE TI SCRIVO DA CUBA... a cura di Gioia Minuti dall'Avana
 

“QUESTA È CUBA, UN PICCOLO UCCELLO CON PICCOLE ALI, MA DI GRANDE BELLEZZA...”

Un compagno medico. Alberto Petrosellini, iscritto all’Associazione Italia Cuba,  ha scritto al compagno  romano Franco Forconi questa bella e interessante lettera-testimonianza della sua recentissima esperienza cubana.  “Caro Franco, è da poche ore che la carretta del cielo, stipata di balneari più che di viaggiatori attenti, mi ha scaricato a Fiumicino di ritorno ...[leggi]

LATINOAMERICA  

RAFAEL  CORREA HA PROPOSTO UN INNO PER UNASUR

Correa considera che la nota poesia degli argentini, Armando Tejada e César Isella intitolato “Canzone con tutti” e immortalato dalla voce di Mercedes Sosa, è eccellente per   identificare l’organismo regionale e il blocco.  “Vogliamo proporre che questa canzone argentina “Tutte le voci tutte”, sia l’inno della nostra UNASUR”, ha detto il presidente Correa. La poesia di Tejada e Isella è diventata una del canzoni più emblematiche dell’America Latina ed si è trasformata nell’inno del Festival “Tutte le voci tutte”, che ha riunito per la prima volta a Quito, la capitale, una decina di musicisti della regione nel 1996. “Salgo a camminare per la cintura cosmica del sud. Cammino nella regione più vegetale, del vento e della luce. Sento al camminare tutta la pelle dell’America nella mia pelle e nel mio sangue scorre un fiume che libera nella mia voce la sua portata”, dice la prima strofa di questa poesia, intonata dalla Sosa, che è detta la “voce d’America”. “Sole dell’Alto Però, viso della Bolivia, stagno e solitudine, un verde Brasile bacia il mio Cile rame e minerali.  Salgo dal sud verso  le viscere d’America totale, pura radice di un grido destinato a crescere e ad esplodere”, sono altri versi della poesia. Rafael Correa ha fatto questa proposta durante  Enlace Ciudadano, trasmesso dall’edificio sede dell’organismo situato a Quito.

 
 CUBA  

MACHADO VENTURA HA RICEVUTO UNA DELEGAZIONE DEL PARTITO COMUNISTA DEL VIETNAM

Il compagno José Ramón Machado Ventura, Secondo Segretario del Comitato Centrale e Vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, ha ricevuto nella mattina di martedì 11, Tran Quoc Vuong, membro della Segreteria del Partito Comunista del Vietnam e capo dell’Ufficio Generale del suo CC, che realizza una visita ufficiale a Cuba invitato dal PCC di Cuba. I due alti dirigenti hanno parlato delle esperienze nel lavoro politico-ideologico e dell’organizzazione, dei vincoli fraterni tra le due organizzazioni politiche e sui temi d’attualità internazionale.  Il distinto visitatore guida la delegazione che ha partecipato al Secondo Seminario Teorico tra i due Partiti,  che si è svolto nella sede del Comitato Centrale del PCC. Hanno partecipato per la parte cubana i compagni  José Ramón Balaguer Cabrera, membro della Segreteria e capo del Dipartimento delle Relazioni Internazionali del Comitato Centrale, e altri funzionari del Partito. Per la parte vietnamita erano presenti anche  l’ambasciatore di questo paese in Cuba,  Duong Minh  e i membri della delegazione.

  CURIOSITA'    
 

LA STORIA DEL GIOCO D’AZZARDO SULL’ISOLA

Con la “rivoluzione dei sergenti” del 1933 l’esercito cubano instaurò la dittatura di Batista, che raccolse inizialmente il consenso popolare grazie al varo di una serie di misure sociali e giuridiche a favore dei lavoratori. Nel giro di pochi anni, però, i cubani si ritrovarono nuovamente governati da politici corrotti, immorali e interessati esclusivamente al loro arricchimento personale: negli anni ’50 Cuba era diventata la capitale del gioco d’azzardo e della prostituzione. Numerosi esponenti della mafia americana giunsero in questo periodo sull’isola per acquistare alberghi e gestire le case da gioco e i bordelli, sfruttando il turismo proveniente dagli Stati Uniti.  Alcuni dei casinò cubani più famosi del tempo erano gestiti da Meyer Lansky, un criminale statunitense di origini russe che venne ufficiosamente nominato da Batista “Ministro del gioco d’azzardo”. Quando l’azione di guerriglia guidata da Che Guevara determinò la capitolazione del dittatore nel 1958, le case da gioco furono saccheggiate e date alle fiamme. La notte di capodanno del 1958 Batista si diede alla macchia mentre Lansky, ignaro della rivolta in corso, stava celebrando i profitti dell’ultimo anno (3 milioni di dollari) nella sua villa da 440 stanze. Nel 1960 Castro nazionalizzò gli hotel-casino dell’isola e dichiarò illegale il gioco d’azzardo a Cuba, istanza tuttora in vigore. A Cuba, quindi, le case da gioco e i casinò online sono illegali: è bene ricordarlo per non trovarsi in una brutta, inaspettata situazione mentre si fa turismo sull’isola. La legislazione italiana in materia è più rilassata; dall’Italia è possibile collegarsi a siti certificati dal Monopolio di Stato (AAMS) come Betway per puntare e vincere soldi legalmente.

 
EDUCAZIONE  

GLI EDUCATORI CUBANI VERSO PEDAGOGIA 2015

 

“Pedagogia 2015 è già in preparazione”, ha assicurato la dottoressa  Aida Terrero Lafita, direttrice delle Relazioni Internazionali del Ministero di Educazione  (Mined), parlando con la stampa.  Questo è il più grande congresso che Educazione realizza nel paese e si gestisce dagli stessi centri scolatici”, ha segnalato. “Sino ad oggi è stata confermata la partecipazione di numerosi stranieri e si stanno selezionando le migliori esperienze pedagogiche nazionali per rappresentare l’Isola”.  Terrero Lafita  ha parlato del lavoro che svolgono i collaboratori cubani in questo settore, che sono più di 2.000 in una dozzina di paesi, in altre parti del mondo.“I programmi che marcano la collaborazione, come ‘Io sì posso’, non sono i soli svolti dai professionisti cubani”, ha segnalato. “Ci sono anche le consulenze in educazione per gli adulti, ci sono i corsi a livello superiore,  l’attenzione alla prima infanzia con il programma ‘Educa tuo figlio’ e il contributo nell’area dell’insegnamento tecnico, soprattutto nei paesi dell’Africa”. “In questo lavoro c’è il meglio del magistero cubano”, ha assicurato la dottoressa Alida, che ha risaltato che il MINIED indirizza i suoi sforzi verso una più forte esportazione di beni e servizi, basata nelle risorse accademiche su cui conta e sul prestigio guadagnato all’estero. Inoltre ha spiegato che nel processo di selezione dei collaboratori non solo si considerano gli elementi relativi alla loro qualifica e alla preparazione integrale,  perchè una volta fuori da Cuba sono i rappresentanti dell’educazione cubana e della sua società, ma si considerano anche altri aspetti come la disponibilità delle scuole, per non danneggiare la copertura docente”.

   CUBA  
 

CUBA E CINA INCREMENTERANNO I LORO VINCOLI COMMERCIALI

Il vicepresidente del Consiglio della Cina per la Promozione del Commercio Internazionale, Wang Jinzhen, e il presidente della Camera di Commercio di Cuba, Orlando Hernández, hanno parlato della volontà di un più ampio commercio e di maggiori investimenti tra i due paesi, in una sessione del Comitato Bilaterale delle Imprese, realizzata nell’ambito della 32ª Fiera Internazionale de L’Avana – FIHAV 2014.  Jinzhen ha affermato che le due parti si sono sempre aiutate e le loro relazioni hanno raggiunto livelli superiori con la visita a Cuba quest’anno del presidente della Cina, Xi Jinping. “Lo scambio è di 1800 milioni di dollari, ma possiamo incrementarlo ulteriormente”, ha detto ancora l’alto politico cinese.  La Cina è il secondo socio globale dell’Isola e Cuba è il primo socio dell’area.   Il primo vice ministro del Commercio Estero  e l’Investimento straniero di Cuba, Antonio Carricarte,  ha presieduto le riunioni nelle quali è stato firmato il piano d’azione 2014/15 tra il  CCPCI y la CCC.

 
CURIOSITA'  

Perché le slot on line sono meglio di quelle da bar?

Perché dovreste preferire le slot machine virtuali a quelle presenti nei bar? La risposta è molto semplice.  Nel 2013 le slot machine hanno letteralmente spadroneggiato sugli altri giochi da casinò online. I siti di poker texas hold'em, dopo i fasti del passato, ormai restano tra i Preferiti di pochi appassionati. A molti non è ancora ben chiara però la differenza tra le slot machine online, come quelle che si trovano su Titan Bet, rinomato casinò virtuale, e le slot da bar, le famigerate macchinette mangiasoldi che stanno svuotando le tasche ai giocatori più incalliti ed in diversi casi sono causa di ludodipendenza. Le slot da bar, onnipresenti, sono il modo migliore per perdere tanti soldi nel giro di poco tempo, innanzitutto perché la puntata minima è piuttosto elevata, in secondo luogo perché le vincite sono piuttosto ridotte. Le slot da bar sono il gioco in assoluto con cui i monopoli di stato incassano più soldi e sono un guadagno considerevole per tutti coloro che operano nella filiera, tranne che per il... giocatore...[leggi]

ATTUALITA'

DÍAZ-CANEL RISALTA IL RUOLO DEL MAESTRO NELLA FORMAZIONE DEI VALORI NELLA NOSTRA SOCIETÀ

“Gli educatori sono chiamati a svolgere un ruolo decisivo nel riscatto e la formazione dei valori, perchè questo permetterà di contare nel futuro sulla società colta e istruita che sogniamo  di costruire per i nostri figli”, ha detto a Santa Clara, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, al termine di una visita in vari centri d’interesse economico e sociale del capoluogo di  Villa Clara. “Abbiamo fiducia nei nostri docente e nella nuova sfornata di maestri che si sono incorporati nelle aule e che mostrano preparazione e talento per imporsi di fronte agli enormi impegni dell’educazione del presente e del futuro”, ha dichiarato il membro del Buro Politico, parlando con gli insegnanti della scuola a tempo pieno, Octavio de la Concepción y de la Pedraja e della scuola media Gerardo Abreu. Nelle due scuole, Diaz Canel si è interessato alla materializzazione della politica di flessibilità del processo docente  educativo, oltre che alla preparazione dei rispettivi collettivi e dei loro vincoli con la famiglia e la comunità, elementi che ha definito decisivi per realizzare gli obiettivi proposti nell’attuale anno scolastico.  Nella UEB Sarex, che appartiene all’Impresa Tessile Luis Augusto Turcios Lima, Díaz-Canel  ha parlato con quadri e lavoratori e si è interessato ai programmi di produzione dei sacchi di polipropilene e degli stracci per i pavimenti, che riguardano la sostituzione dell’ importazione. In un fruttifero dialogo con Ángel Javier Acosta, direttore dell’entità, ha segnalato l’imperativo di vegliare sulla fiducia nella contabilità ed anche sullo sviluppo di una mentalità esportatrice nella fabbrica, per aiutare l’economia del paese. Inoltre ha visitato la cooperativa - non agricola -  Aborigen, che si dedica alla gastronomia popolare, dove ha parlato con l’amministratore José Miguel Hernández sulla qualità dell’offerta, i prezzi, i guadagni e il salario che ricevono i suoi lavoratori. Il Primo Vicepresidente cubano è stato accompagnato da Jorgelina Pestana Mederos, presidentessa del Governo nel territorio, e da Norma Velázquez, membro del Burò Provinciale del Partito, ed ha partecipato ad un ricco dialogo con i giornalisti dell’emittente provinciale CMHW e di altri media lì presenti, interessandosi per il compimento degli accordi dell’ultimo congresso della UPEC, tra gli altri temi.  Nella serata il dirigente  si  è riunito con gli abitanti della 143ª  circoscrizione, nel Consiglio Popolare Vigía Sandino, dove ha insistito sulla responsabilità del quartiere per la soluzione di molti problemi che danneggiano la comunità.

DINAMISMO ALLE PRODUZIONI  AI SERVIZI

La Zona Speciale di Sviluppo di Mariel è stata uno dei progetti che ha suscitato l’interesse degli imprenditori durante la 32ª edizione della FIHAV.  “La 32ª edizione della Fiera Internazionale de L’Avana è terminata con un bilancio positivo che si è manifestato con un maggior sviluppo tecnologico e una qualità superiore delle mostre” ha affermato Ricardo Cabrisas Ruiz, vicepresidente del Consiglio dei Ministri, durante la cerimonia di chiusura effettuata venerdì 7  nel Palazzo delle Convenzioni de L’Avana. Inoltre ha segnalato la presentazione del Gruppo di Opportunità di Cuba, in settori prioritari per lo sviluppo economico e sociale, a breve, medio e lungo tempo,  come le fonti rinnovabili di energia, l’industria farmaceutica e la biotecnologia, la produzione di confezioni  e di imballaggi, la costruzione  e altro.  Cabrisas ha anche risaltato l’interesse suscitato negli imprenditori presenti, a tutto quello che ha relazione con la  Zona Speciale di Sviluppo di Mariel. “Ora sono le imprese nazionali che nel minor tempo possibile e su basi reciprocamente vantaggiose, devono dare continuità ai contatti iniziati con il fine di dare dinamismo alle produzioni e ai servizi”, ha commentato.  Nella cerimonia sono stati premiati con la medaglia d’oro alla qualità vari prodotti di imprese cubane, come il Cubay Elixir 33, prodotto dalla fabbrica di Rum di Villa Clara; il chorizo casalingo della Bravo S.A; il sistema dei rimorchi con bascula dell’impresa Ramón Peña, appartenente all’Industria Sideromecánica; l’olio  Supermoto dell’entità Cubalub.  Anche altre imprese come  Etecsa e Cuba Ron, sono state premiate.  Nella categoria al miglior padiglione sono stati citati quelli di  Germania, Brasile, Argentina e Messico, mentre il paese più rappresentato è stato la Spagna, con 132 imprese. La nazione con la maggior crescita di presenze rispetto agli anni scorsi  è stata il Brasile. Hanno partecipato alla premiazione  Rodrigo Malmierca Díaz, ministro del Commercio Estero e l’Investimento Straniero; María del Carmen Concepción, ministra dell’Industria Alimentare e  altri membri del comitato organizzatore della FIHAV 2014.

 

VARADERO HA RICEVUTO UN MILIONE DI TURISTI

La famosa spiaggia di Varadero ha ricevuto per il settimo anno consecutivo un milione di turisti provenienti dai più vari luoghi del mondo, un risultato con il quale si rafforza la sua posizione come destinazione turistica nell’aerea. Varadero ha raggiunto questa cifra domenica 9 novembre ed ha festeggiato l’arrivo in maniera speciale nell’Aeroporto Internazionale Juan Gualberto Gómez,  con 19 giorni d’anticipo rispetto al 2013.  “Sono molto contento”, ha  dichiarato il turista canadese Robert Desrosier, emozionato per il ricevimento offerto a lui e alla moglie Diane Lapierre, nell’aeroporto stesso. Ivis Fernández, delegata del Mintur nella provincia di Matanzas, è andata all’aeroporto con altri dirigenti di questo settore per dare il benvenuto al visitatore. La coppia di turisti è al suo terzo viaggio in Cuba e in questa occasione ha scelto l’hotel Meliá Las Américas. Il Canada si riafferma anche in questa tappa come il principale mercato portatore di turismo con il 38.8% dei visitatori, con un incremento del 3.4% rispetto all’anno scorso. Le azioni commerciali sviluppate all’estero facilitano un anticipo della stagione alta  2014-2015 e parallelamente  le installazioni coinvolte hanno sviluppato un gruppo di migliorie in differenti fronti per assicurare uno sviluppo positivo delle operazioni turistiche in quest’ inverno. Con 50 installazioni alberghiere e più di 20.000 abitazioni, la spiaggia di Varadero riceve ogni anno la terza parte dei turisti che arrivano nell’Isola, che in generale apprezzano il trattamento dei dipendenti e le bontà di un turismo di pace, di salute, sicurezza e fiducia. Le autorità del settore stimano che, dato che il turismo è un elemento essenziale nella crescita delle entrate in divisa, è indispensabile realizzare il massimo della competitività  e per questo si deve elevare a tutti costi la qualità del prodotto turistico.

 

  CANALI
CULTURA A CUBA
EDITORIALI PRECEDENTI
STORIA
CUBA OGGI
AMERICA LATINA
ULTIME NOTIZIE
speciale Marti'
CANESCIOLTO
CUBANEWS
GUERRA DELL'IMPERO
RIFLESSIONI DI FIDEL
OFF TOPIC
SPECIALE COLOMBIA
CORSO DI SPAGNOLO
Corrispondenze da Cuba (esp.)
DALL'AMBASCIATA
RESISTENCIA EN HONDURAS
uaicaterra  COLOMBIA
MEMORIA STORICA POSTER CUBANO
SPECIALE HUGO CHAVEZ
LA CUBA DI GIN
MANIFESTAZIONI
speciale sui 5 patrioti cubani
non solo CUBA



il romanzo cult degli anni '90

Titan Bet, rinomato casinò virtuale
 

PROMOZIONALI siamo in grado di offrire adeguate soluzioni  per realizzare i vostri  promozionali
ORGANIZZAZIONE con diversi tour operator  e alle nS esperienze, SIamo in grado di soddisfare l'organizzazione di mirate manifestazioni
PUBBLICITA' PER LA TUA PUBBLICITA' SUL NOSTRO SITO


PARTECIP
A

SIPORCUBA non ha scopo di lucro ma ha alcune spese
 di funzionamento.  Ecco come contribuire a  sostenere questo sito e   che possa svilupparsi:  

  DONA  TRAMITE PAYPAL  CLICCANDO IL PULSANTE
 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.    Questo sito può essere oggetto della protezione accordata dalla Legge sul Diritto d'Autore (Legge 633 / 1941) -  Tutti i diritti Riservati Copyright ©2000- 2014

direttrice della informazione da Cuba: Gioia Minuti